giovedì 25 aprile 2013

Gli itinerari insoliti del Gran Tour, alla scoperta di Torino e del Piemonte

Sei mesi di Gran Tour, tra Torino, la sua provincia, le sue montagne. Da aprile a ottobre, 130 itinerari invitano ad approfondire arte e architettura, storia e cultura, eccellenze e prodotti del territorio. Le proposte, preparate dall'Associazione Torino Città Capitale Europea, con decine di associazioni di volontari attive su tutto il territorio piemontese, sono divise per stagioni: primavera, estate, autunno.
La primavera è il periodo ideale per visitare parchi, giardini e riserve naturali, per passeggiare nei borghi e nei centri storici, sono privilegiate le proposte nelle province, ma anche Torino invita a riscoprire i suoi spazi verdi e le sue ville patrizie: Le strade dell'Orco, Tra antiche mura e fresche acque: Fossano e la Madonnina, Alberi ed essenze, tra orto Botanico e Parco del Valentino, Villa di Madama Reale, già Villa Abegg e parco, Storia e natura sulle colline dell'anfiteatro morenico di Ivrea sono alcuni degli itinerari di primavera.
Per l'estate bisogna segnalare la proposta per un Ferragosto alternativo e torinese: Lungo le rive del fiume Po, tra luoghi di svago, sport e lavoro, che rievocherà i luoghi del loisir dell'aristocrazia di età barocca. C'è anche un Viaggio nella storia a bordo di un tram d'epoca, che il 6 luglio e il 7 settembre porterà a scoprire il centro città in un percorso notturno, a bordo di un tram del 1933.
In autunno le proposte intendono riscoprire musei, archivi, dimore storiche e architetture, da San Filippo Neri all'Archivio di Stato torinese, dalla Chiesa di San Lorenzo alla Tesoriera, da Casale Monferrato al Tanaro di Mondovì.
Il calendario di Gran Tour, con le schede e le informazioni per ogni itinerario, è, in.pdf, su piemonteitalia.eu; i biglietti costano 5 euro per gli itinerari a piedi, 12 euro per gli itinerari in autobus a Torino e nell'area metropolitana, 18 euro per gli itinerari in autobus in Piemonte.
Prenotazioni al numero 800 329 329 e, online, sul sito piemonteitalia.eu (bisogna cliccare su Programma e, quindi, aprire il calendario, fino alla scheda dell'itinerario che interessa, da cui si effettua la prenotazione, con carta di credito); le prenotazioni sono obbligatorie, a partire dal 19 aprile per gli itinerari di primavera/estate e dal° luglio per gli itinerari d'autunno.

Nessun commento:

Posta un commento