giovedì 3 luglio 2014

6 posti da cui vedere Torino dall'alto

Se chiedete ai torinesi da dove ammirare la loro città dall'alto non avranno dubbi e vi segnaleranno due posti: la Mole Antonelliana e il Monte dei Cappuccini. Sono i classici cari a ogni torinese, ma non sono gli unici da cui ammirare lo skyline torinese. Vediamo tutti quelli disponibili oggi, a cominciare, perché no?, proprio dai più tradizionali.


1 Monte dei Cappuccini
Su una collina situata strategicamente a controllare il Po, la terrazza del Monte dei Cappuccini offre uno dei più classici panorami da cartolina su Torino e le sue Alpi. Arrivarci è facile: si trova a poche centinaia di metri di distanza e di altezza dalla piazza della Gran Madre. Le due rampe di salita sono una bella passeggiata nel verde e il risultato vale la pena. Il panorama di Torino si ammira non solo dalla terrazza del Santuario, ma anche (e soprattutto) dalla torre panoramica del Museo della Montagna. E' uno dei Musei meno conosciuti dai turisti, attratti più dal Museo Egizio o dal Museo del Cinema, ma è uno dei più antichi e più vivaci della città, con esposizioni permanenti e temporanee che spiegano e divulgano la cultura della montagna; la sua torretta panoramica è come una ciliegina sulla torta: dopo aver seguito il percorso espositivo e aver ammirato cimeli e ricordi di montagna, si ammirano finalmente le Alpi e le loro vallate, dal vivo, con Torino ai loro piedi. Se salite al Monte dei Cappuccini, non perdetevi questa doppia opportunità. Tutte le info sul Museo su www.museomontagna.org.


2 Mole Antonelliana
A lungo l'edificio in muratura più alto d'Europa, con i suoi 167 metri, la Mole Antonelliana è il simbolo di Torino ed è l'edificio che caratterizza più di tutti gli altri il suo skyline. E' sede del Museo del Cinema ed è dotata di un ascensore che porta fino al cosiddetto tempietto, situato sopra la cupola, da cui si può ammirare il panorama di Torino a 360°. Il biglietto per l'ascensore può esser acquistato sia con quello del Museo del Cinema sia separatamente. Da qualche tempo la salita al tempietto può avvenire anche attraverso scale e passaggi nella cupola, che non sono indicatissimi per chi soffre di claustrofobia, ma che danno una bella idea dell'interno della costruzione. Dalla Mole Antonelliana potete vedere da vicino lo sviluppo della città barocca, dal Polo Reale fino a piazza Vittorio Veneto, con l'immagine affascinante della Gran Madre e del Monte dei Cappuccini, guardato quasi dalla stessa altezza, che sfiorano il Po. Tutte le info sul Museo del Cinema nel sito ufficiale; sul sito della GTT, le info sull'ascensore della Mole, con orari e tariffe.


3 Campanile del Duomo
Il Duomo di Torino è l'unico esempio di architettura rinascimentale a Torino; anche il suo campanile, separato dalla chiesa, si rifà ai modelli toscani. A circa 40 metri d'altezza, la cella delle campane, fa vedere da vicino la guariniana Cupola della Sindone, ancora in restauro, e offre una vista privilegiata sulla Torino romana, con la Porta Palatina e il Teatro, sulla Torino medievale, con i tetti intorno alla piazza IV Marzo, sul Polo Reale e Porta Palazzo L'accesso al Campanile avviene dal Museo Diocesano, nella Chiesa Inferiore del Duomo; il prezzo del biglietto è di 3 euro, per la sola salita sulla torre, o 7 euro, compreso il Museo; il prezzo ridotto è di 2 euro nel primo caso e di 5 euro nel secondo. I possessori dei biglietti di Museo della Sindone, Basilica di Superga, Museo Nazionale del Risorgimento, Museo Regionale di Scienze Naturali, Polo Reale, possono avere il biglietto ridotto. Il Museo e la Torre sono visitabili da venerdì a domenica dalle 10 alle 18, e il mercoledì dalle 14 alle 18; tutte le info nel sito ufficiale del Museo Diocesiano.


4 Torre panoramica di Palazzo Madama
Palazzo Madama è uno degli edifici più importanti di Torino: racchiude tutta la storia della città, dalla porta romana, che ingloba, alla fortezza medievale che è stata, dalla residenza di Madama Reale alle trasformazioni barocche di Filippo Juvarra. Nella parte orientale, verso via Po, l'edificio ha mantenuto il suo aspetto medievale, con due alti torrioni in muratura; la torre settentrionale è stata trasformata in una torre panoramica, con un moderno ascensore che porta fino all'ultimo piano, da cui si gode di un eccezionale panorama sul centro di Torino e sulla collina. Se fate attenzione, dalla finestra volta verso via Roma, tra i tetti e la torre di Palazzo Madama potete scorgere il Monviso e, nei giorni in cui si vedono le Alpi, il fascino di piazza Castello è senza pari. Tutte le informazioni per visitare Palazzo Madama su www.palazzomadamatorino.it


5 La Mongolfiera di Borgo Dora
Ai margini del centro, nella piazza di Borgo Dora, c'è la Mongolfiera, una delle ultime attrazioni turistiche di Torino. E' il pallone aerostatico frenato più grande del mondo, raggiunge i 150 metri d'altezza e quando è 'in volo' è visibile da molte parti della città. Il punto di vista che offre è singolare, a 360°, e da altezze che gli edifici non raggiungono. Fondamentale è il bel tempo, senza il quale la Mongolfiera non si alza in volo. Per gli orari, che variano in base alle settimane, conviene consultare il sito web. I voli sono di circa 20 minuti, con una sosta di 5-8 minuti a quota 150 metri; il numero di passeggeri viene stabilito dal pilota in base alle condizioni di sicurezza della giornata, stabilite dall'Aeronautica. Il biglietto costa 14 euro, 6 euro per i bambini da 6 a 14 anni (nel weekend e nei festivi costa 7,50), i bambini inferiori ai 6 anni hanno il biglietto gratuito. Il sito web, per tutte le info è www.mongolfieratorino.it


6 Basilica di Superga
Non si poteva chiudere la panoramica sui luoghi da cui vedere Torino dall'alto che con la Basilica di Superga, uno dei luoghi più cari alle idiosincrasie torinesi: arrivando da lontano, è la prima cosa che si vede di Torino, e fa sentire più lieve il cammino che ancora resta per arrivare a casa. Per salire a Superga, siate turisti o torinesi, utilizzate la deliziosa Dentiera, che parte da Sassi. Il percorso dura una ventina di minuti, il biglietto costa 4 euro per una corsa semplice e 6 euro per andata e ritorno, il sabato e i festivi prezzi maggiorati rispettivamente a 6 e 9 euro; i bambini al di sotto dei 6 anni non pagano, a patto che siano uno per ogni passeggero pagante; le corse si effettuano ogni ora (tutte le info su gtt.to.it). Una volta giunti nel piazzale, scegliete il vostro angolo migliore per innamorarvi di Torino, in basso. Prima che la Dentiera vi riporti a Torino, una visita alla splendida Basilica juvarriana e non bisogna essere per forza granata per arrivare sul retro e portare un saluto al Grande Torino, davanti alla lapide che ricorda la tragedia del 1949.


7 Nel futuro
Visti i posti da cui oggi si può ammirare Torino dall'alto, non si può non accennare al grattacielo Intesa San Paolo, che dovrebbe essere completato entro breve tempo e che, all'ultimo piano, è sempre stato detto, ospiterà un belvedere con vista mozzafiato sulla città e sulle Alpi. Posto a circa 150 metri, sarà il punto di osservazione più alto, in un edificio cittadino.


Nessun commento:

Posta un commento