giovedì 23 ottobre 2014

Arriva il Salone del Gusto, cosa vedere e cosa fare a Torino

E, dopo tanta attesa mediatica, il Salone del Gusto è arrivato. Dal 23 al 27 ottobre, il Lingotto Fiere di Torino sarà meta prediletta di amanti della buona tavola, delle buone pratiche, degli equilibri tra uomo e natura, del ritmo delle stagioni e dei loro frutti. La kermesse di Slow Food ha un ottimo sito web, www.salonedelgusto.com, in cui troverete tutte le informazioni sugli eventi, gli stand e le offerte presenti al Lingotto Fiere in questa cinque giorni. Si può scaricare il programma in .pdf, ed è anche possibile acquistare i biglietti online, in modo da evitare le code alle casse.

Se arrivate da fuori Torino, magari in treno, potete scendere sia a Porta Nuova che a Porta Susa e prendere la metropolitana, fino al capolinea del Lingotto, proprio davanti all'ingresso del Salone del Gusto (idem se siete torinesi, inutile intasare via Nizza, essendoci la metropolitana e gli autobus). In questa cinque giorni non guardate solo agli eventi in corso nel Salone: Slow Food e Torino hanno preparato numerose iniziative anche in città, sempre con il cibo e la buona agricoltura come protagonisti. A San Salvario ci sono gli ultimi giorni dell'Antipasto del Salone del Gusto, che culmineranno domenica 26 agosto in piazza Madama Cristina, con il Festival del Bagnet Verde, una delle eccellenze della cucina piemontese; tra la città e la sua cintura più immediata, #urbanfarming metropolitano porta alla scoperta dell'agricoltura della Corona Verde, tra orti urbani, giardini cittadini e le tavole bandite delle Residenze Reali (la Palazzina di Caccia di Stupinigi e il Castello di Rivoli apriranno le loro sale per mostrare come si cucinava e si mangiava a Corte, la Reggia di Venaria mostrerà le coltivazioni del Potager Royal e i loro prodotti, in vendita nella stessa Reggia). Le Regge Reali sono tutte facilmente raggiungibili da Torino, con gli autobus di linea, ma sono collegate anche con le linee B (Stupinigi) e C (Venaria e Rivoli) del Sightseeing Tour, con una corsa aggiuntiva, alle ore 18, il 25 ottobre (tutte le info nel sito web); il 25 e 26 ottobre la linea B avrà una fermata straordinaria al Lingotto Fiere per il Salone del Gusto.

Una volta visitato il Salone del Gusto, non perdetevi Torino. In questi giorni si inaugurano in città numerose mostre: al Museo del Cinema ha appena aperto i battenti una delle più ricche esposizioni su Sergio Leone, il padre indimenticato degli spaghetti-western; il 24 ottobre apre alla Reggia di Venaria Reale (TO), la mostra Cavalieri mamelucchi e samurai e il 25, a Palazzo Madama, in piazza Castello, Vision of women. Alla GAM (via Magenta 23) trovate Roy Lichtenstein, mentre, nella stessa GAM e a Palazzo Madama ci sono gli splendidi costumi e oggetti di 60 anni di RAI. A Palazzo Chiablese, in piazzetta Reale, è in corso Avanguardia Russa dalla collezione Costakis, con capolavori di  Malevich, Popova, Rodčenko, Rozanova. Al Museo di Antichità (la biglietteria è a Palazzo Reale, il biglietto consente l'ingresso anche a Palazzo Reale e all'Armeria Reale) potete vedere il discusso Papiro di Artemidoro, nel nuovo e suggestivo allestimento.

Se volete provare la cucina torinese, al di fuori dei padiglioni del Salone del Gusto, il quotidiano britannico The Guardian ha appena stilato la classifica dei 10 migliori ristoranti cittadini.


Nessun commento:

Posta un commento