lunedì 27 ottobre 2014

Sulle tracce dei Solari termina a Torino: i paliotti in un incontro a Palazzo Chiablese

Ricordate i paliotti di scagliola, scoperti, tra il Monferrato e l'Astigiano, quest'estate, grazie all'itinerario cultural-turistico Sulle tracce dei Solari?

Tornano protagonisti a Torino, il 29 ottobre 2014 a Palazzo Chiablese, con l'incontro Paliotti – Scagliole intarsiate nel Piemonte del Sei e Settecento, in un pomeriggio tutto dedicato a loro, alle località in cui si trovano, agli artigiani che li hanno realizzati. Cosa sono i paliotti, prima di tutto? Sono un rivestimento decorativo del fronte dell'altare, in uso sin dal Medioevo. I paliotti potevano essere mobili o fissi; i primi erano realizzati in materiale vario e venivano cambiati a seconda della liturgia; i secondi erano realizzati in marmo oppure, come accade in molte chiese piemontesi, in un materiale più povero, la scagliola. Tra il XVII e il XVIII secolo i paliotti di scagliola intarsiata si diffusero in diverse aree del Piemonte e la loro produzione fu spesso in mano a maestranze provenienti dalla Lombardia e dalla Svizzera.

Una ricerca avviata nel 2011 dalla Diocesi di Casale Monferrato e dall'Associazione culturale Idea Valcerrina, con la collaborazione dell'Università degli studi di Torino, della Soprintendenza per i Beni storici, artistici ed etnoatropologici del Piemonte, della Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici del Piemonte e con il sostegno della Compagnia di San Paolo e della Regione Piemonte, ha approfondito gli studi sui paliotti di scagliola del Monferrato, dell'Astigiano e del Vercellese.

Il risultato di questa ricerca è stato divulgato con un bel progetto culturale, Sulle tracce dei Solari, iniziato a luglio con la visita a sette chiese del Monferrato, dell'Astigiano e del Vercellese, che contengono i paliotti di scagliola realizzati dalla bottega dei Solari, una famiglia lombarda attiva in Piemonte all'inizio del Settecento. Erano artigiani stagionali, che si muovevano seguendo le opportunità di lavoro e portando con sé le conoscenze apprese nei vari cantieri e le esperienze vissute lungo le vie dell'emigrazione. In questo modo, nel loro lavoro, è possibile leggere l'evoluzione delle decorazioni e le influenze reciproche tra Piemonte, Lombardia e Canton Ticino.

Oltre all'itinerario culturale, Sulle tracce dei Solari ha proposto anche uno spettacolo teatrale, Tre once di colla tedesca, andato in scena a Torino, il 10 ottobre, e a Moncalvo, il 19 ottobre.

Paliotti – Scagliole intarsiate nel Piemonte del Sei e Settecento è l'ultimo appuntamento di questo progetto divulgativo e coinvolge ricercatori, studiosi ed esperti, che discuteranno dei paliotti di scagliola, tra Piemonte, Svizzera e Toscana. Il programma degli interventi è il seguente:

ore 14.30
Apertura dei lavori e saluti delle istituzioni Presiede: Gian Paolo Bardazza
Associazione Idea Valcerrina

ore 15
Annamaria Giusti
Già Opificio delle Pietre Dure, Firenze
Fortuna della scagliola nel Settecento toscano

ore 15.30
Elfi Rüsch
Già Opera Svizzera dei Monumenti d'Arte
Le scagliole dei Solari nel Ticino

ore 16
Alessandra Lanzoni
Soprintendenza per i Beni storici, artistici ed etnoantropologici del Piemonte
dott.sa Sofia Uggé
Soprintendenza per i Beni Archeologici del Piemonte e del Museo delle Antichità Egizie
Il paliotto ritrovato. L'intervento di restauro sul paliotto in scagliola del San Francesco di Cuneo

ore 16.30
Giuseppe Dardanello
Università degli Studi di Torino
Scagliole intarsiate: elaborazione e consumo dell’invenzione decorativa

ore 17 Elena Di Majo
Associazione Pentesilea, Torino
Dalla ricerca alla divulgazione. Sulle tracce dei Solari

ore 17.15
Dibattito


Nessun commento:

Posta un commento