Eventi    Luoghi   Made in TO   Progetti   Storie   In viaggio               Chi sono  Contatti

domenica 5 aprile 2015

Invasioni Digitali in Piemonte: il calendario e le iscrizioni

Sono 49 gli appuntamenti delle Invasioni Digitali in Piemonte già formalizzati nel sito web della manifestazione. La maggior parte si svolgerà tra Torino e la sua provincia, ma ci sarà l'opportunità di scoprire e invadere non pochi gioielli del patrimonio cultural-artistico della nostra Regione. Le Invasioni Digitali, alla loro terza edizione, nascono da un'idea rivoluzionaria sui rapporti tra Cultura, pubblico e nuove tecnologie: il web, gli open data e le reti sociali diventano protagonisti della conoscenza, attraverso la condivisione di immagini ed emozioni. Il protagonismo dei visitatori e delle reti sociali cambia, ovviamente, il rapporto con i Musei e l'immagine stessa degli Enti culturali, non più lontani ed estranei. In soli tre anni le Invasioni Digitali hanno coinvolto un pubblico sempre più numeroso e un numero di Musei sempre maggiori. Per questa terza edizione, l'ambasciatrice delle Invasioni in Piemonte Silvia Badriotto ha ottenuto anche il Patrocinio della Regione Piemonte, a testimoniare il successo della formula. E non solo. Nel ricco calendario del 2015 le Invasioni non coinvolgono più solo i Musei, ma propongono anche passeggiate in centri storici in genere poco considerati dal turismo tradizionale, portano in chiese, palazzi e castelli, fanno conoscere mercati e cortili. Uno sguardo a 360° sulla Cultura in Piemonte e sulla ricchezza del territorio.


Le Invasioni piemontesi iniziano il 24 aprile 2015 con quattro appuntamenti (Casa Martini a Pessione, il Centro Storico di Asti, Palazzo Lascaris a Torino e Infini.to Planetario a Pino Torinese) e terminano il 3 maggio, con ben 10 proposte (il Mulino di Mollia in provincia di Vercelli, il Villaggio Leumann e la Certosa Reale a Collegno, il sito archeologico di Libarna e il Museo dei Camponissimi in provincia di Alessandria, il Palazzo dei Principi e Casa Zegna a Biella, l'Abbazia dei Santi Pietro e Colombano di Pagno, in provincia di Cuneo, il Museo della Cavalleria di Pinerolo, l'itinerario sulle tracce della Divina Commedia in provincia di Vercelli). In mezzo trovate Invasioni che testimoniano la grande ricchezza, troppo spesso sconosciuta anche ai suoi abitanti, del patrimonio culturale piemontese. Qualche proposta letta a caso, scorrendo l'elenco delle Invasioni finora ufficializzate: Il Castello di Cavour di Santena (TO), il Museo Ettore Fico (TO), La cittadella di Alessandria (25 aprile 2015), il Forte di Gavi (AL), il centro storico di Bussoleno (TO), gli itinerari antonelliani nel Novarese, il Castello di San Giorio (TO), l'Abbazia di Staffarda (CN) (26 aprile 2015), il Museo della Radio e Televisione (TO) (27 aprile 2015), l'Agenzia di Pollenzo (CN) (28 aprile 2015), l'invasione in inglse di Giaveno (TO) (29 aprile), il Castello di Rivoli (30 aprile 2015), Casale Monferrato e i suoi tesori celati (AL), la Castiglia di Saluzzo (CN), la fortezza di Verrua (TO), il Sacro Monte di Varallo (BI) (1 maggio 2015), il Forte di Exilles (TO), Ilno, il giro del mondo a Porta Palazzo (TO), i Percorsi di Liberazone, dal Monumentale ai Quartieri a Torino, il Ricetto di Candelo (BI), il Castello di Fossano (CN) (2 maggio 2015). Bastano per spiegare la grande varietà di proposte delle Invasioni?


Come si fa a partecipare alle Invasioni, vi chiederete a questo punto. Niente di più facile. Basta andare nella pagina di invasionidigitali.it dedicata al calendario delle Invasioni Digitali del Piemonte e cliccare sugli appuntamenti che interessano; si aprirà una pagina con tutte le informazioni sull'evento, con le indicazioni per l'iscrizione, che è gratuita, e con gli hashtag di riferimento da usare durante l'Invasione; per questioni organizzative quasi tutte le Invasioni Digitali piemontesi fanno capo al sito eventbrite.it, anche in questo caso l'iscrizione è gratuita, basta fornire un'email, a cui arriverà la conferma dell'iscrizione, da portare poi con sé all'appuntamento dell'Invasione prescelta. Se volete essere informati puntualmente su tutte le novità che si stanno preparando e se volete partecipare all'organizzazione con proposte e idee, c'è il gruppo delle Invasioni Digitali Piemontesi, su FacebookMancano ancora un paio di settimane all'inizio delle Invasioni piemontesi, tenete sotto controllo il calendario, scegliete gli appuntamenti, preparatevi per condividere scoperte e sensazioni nel web e buone Invasioni Digitali, alla scoperta del nostro Piemonte!


Nessun commento:

Posta un commento

Per un pugno di corti: il bando di concorso per la prima edizione

Per un pugno di corti è un festival cinematografico organizzato da Per un pugno di ascolti , programma che va in onda ogni giovedì sera, a...