mercoledì 13 maggio 2015

Salone del Libro 2015: informazioni e istruzioni per l'uso

E finalmente inizia: dal 14 al 18 maggio 2015, al Lingotto Fiere, è Salone del Libro. Il tema conduttore è Le meraviglie d'Italia, il Paese ospite è la Germania, la Regione ospite è il Lazio, tra le nuove sezioni c'è Piemonte Paesaggi Storie e Meraviglie, tra gli appuntamenti più attesi, quelli di Casa CookBook: Rotta su Torino ha raccontato in appositi post gli incontri e gli argomenti che considera più interessanti, li trovate ai link già indicati.

Qui un po' di istruzioni per turisti e torinesi sia sul Salone del Libro che sulla Torino che lo accoglie.

Gli orari del Salone del Libro sono giovedì, domenica e lunedì dalle 10 alle 22, venerdì e sabato dalle 10 alle 23. Il biglietto intero costa 10 euro, ridotto 9 euro (hanno diritto al ridotto i ragazzi tra 11 e i 18 anni, studenti universitari, visitatori oltre i 65 anni; possessori di tessera Abbonamento Musei Torino Piemonte; possessori biglietto circuito Fondazione Torino Muse; possessori Torino+Piemonte Card ; possessori biglietto bus turistico City Sightseeing Torino; soci Cral; possessori di carta-giovani Pyou Card; possessori di abbonamento); per gli studenti delle scuole medie inferiori e superiori, accompagnati dagli insegnanti, il biglietto costa 8 euro; per i professionali costa 5 euro; per i bambini tra i 3 e gli 11 anni costa 2,5 euro. Per la prima volta il Salone riconosce anche la figura dei blogger, proponendo agli autori di blog letterari/editoriali il biglietto ridotto per i professionisti, a 5 euro e l'abbonamento ridotto per i professionali a 12 euro, non è ancora il biglietto gratuito che spetta ai giornalisti iscritti all'Ordine, ma è un passo avanti. I biglietti possono essere acquistati anche online, su lingottofiere.vivaticket.it

Arrivare al Lingotto Fiere, in via Nizza 280, è piuttosto semplice: dalle stazioni di Porta Susa e Porta Nuova basta prendere la linea metropolitana 1 con direzione Lingotto e scendere al capolinea.

All'interno del Salone, grazie al Lingotto Fiere, c'è una copertura wi-fi, senza limiti di tempo, nei Padiglioni 1 (Galleria Visitatori, Sala Gialla, Sala Rossa), 2 (Sala Blu), 3 (Sala Azzurra), 5 (Arena Bookstock). Il Salone crede nelle nuove tecnologie: molti eventi hanno una copertura media e social, con diretta Twitter, news e photogallery su salonelibro.it, youtube e Flickr. Come sempre c'è l'app gratuita del Salone, per Apple, Android e Windows, che offre informazioni sul programma, mappa, cataloghi, con la possibilità di costruirsi un proprio calendario e di essere avvertiti dell'inizio degli eventi che si vogliono seguire.

All'interno del Salone è possibile mangiare: ci sono numerosi punti di ristoro, alcuni dei quali dotati di menù per vegani o celiaci: ai bar fissi del Lingotto, si aggiungono hot-dog, la Focacceria e la Baguetteria; da segnalare che nell'adiacente 8 Gallery, il centro commerciale del Lingotto, ci sono numerosi locali e il ristorante Torpedo, che si affaccia sul bel giardino tropicale del complesso, con menù che partono da 12 euro.

Da qualche anno, il Salone del Libro propone il Salone Off, con numerosi appuntamenti nei quartieri torinesi e in tredici Comuni della Città Metropolitana. In questo turbine di proposte e appuntamenti, si distingue San Salvario, che è il quartiere torinese che ospita il maggior numero di eventi Off e che, non contento, ha organizzato anche un proprio calendario, coinvolgendo le numerose realtà creative, artistiche e multietniche presenti sul suo territorio; il programma completo di eventi è su torinosansalvario.com e vi troverete praticamente per tutto maggio fascinosissime proposte di letteratura, musica, spettacoli, degustazioni, aperitivi, itinerari guidati. San Salvario non si smentisce mai e continua a stupire e ad approfittare della sua grande ricchezza creativa e culturale: da torinese il grazie è obbligatorio.

Un'altra sfiziosa iniziativa da segnalare a turisti e torinesi è BorgataRossiniON: per tutta la durata del Salone del Libro, chi acquista un libro nella libreria Il Ponte della Dora (via Pisa 46) potrà avere in omaggio, a scelta, un tartufo puro nella cioccolateria La Perla di Torino (via Catania 9), un caffè della Torteria Berlicabarbis (via Catania 10), un gelato di Alberto Marchetti (via Reggio 2), un bicchiere di vino dell'Enoteca DePepe (via Cagliari 3). Un modo originale per celebrare il libro e le prelibatezze del quartiere.

Tutte le ulteriori informazioni sul Salone del Libro sul sito salonelibro.it.



Pubblicato su Eventi


Nessun commento:

Posta un commento