venerdì 19 giugno 2015

La visita di papa Francesco a Torino. Notte di veglia al Parco Dora

Il 21 e 22 giugno 2015, lo sappiamo tutti in città, papa Francesco sarà a Torino, per l'Ostensione della Sindone, arrivata ormai ai suoi ultimi giorni (terminerà il 24 giugno), e per il Bicentenerario dalla nascita di San Giovanni Bosco. La città si sta preparando con varie modifiche alla viabilità, con eventi straordinari e con maxi schermi (sul ponte Vittorio Emanuele I, che collega piazza Vittorio Veneto alla Gran Madre, è stata sistemata una nuova decoraizone floreale, che rimarrà in loco fino all'inizio di luglio, quando sarà spostata sul ponte di corso Regina Margherita). Andiamo con ordine.

Il momento centrale della visita di Francesco è la Santa Messa, che il Papa celebrerà il 21 giugno alle ore 10.45, in piazza Vittorio Veneto; la Messa sarà aperta a tutti, fino a esaurimento dello spazio nella piazza (per accedere è necessario un pass, che viene distribuito gratuitamente e che si può richiedere nella propria parrocchia). Ci saranno comunque maxi schermi in via Po, piazza Castello, via Roma e piazza San Carlo, per seguire la Messa; gli stessi maxi schermi serviranno per seguire il percorso di Francesco a Torino: nella mattinata del 21 giugno, passerà in piazzetta Reale, alla Cattedrale e in piazza Vittorio Veneto, dove celebrerà la Messa e reciterà l'Angelus; nel pomeriggio si muoverà dall'Arcivescovado verso il Santuario della Consolata, la Basilica di Maria Ausiliatrice e la chiesa del Cottolengo; il 22 giugno il papa visiterà il Tempio Valdese, in un'altra testimonianza di apertura verso le altre religioni cristiane. I dettagli degli impegni del Papa nelle due giornate, li trovate su sindone.org.

In piazza Vittorio Veneto ci saranno punti di pronto soccorso medico e servizi igienici; saranno disponibili anche 4 distributori di acqua (altri due saranno a disposizione in piazza Castello e in piazza San Carlo).

La visita del Santo Padre porterà ad alcune modifiche della viabilità. Sabato 20 giugno 2015, dalle ore 21 ci sarà una chiusura totale di piazza Vittorio Veneto, del ponte Vittorio Emanuele I, di corso Cairoli/lungopo Diaz/corso Cadorna e di via Po, nella quale sarà consentito solo l'attraversamento di via Rossini/Accademia Albertina, fino alle ore 2.00. Domenica 21 giugno, di nuovo chiusura totale, fino alle 23, di piazza Vittorio Veneto, ponte Vittorio Emanuele I, via Po (con il solito attraversamento di via Rossini/Accademia Albertina, fino alle ore 2.00); chiusura totale dalle ore 7 alle ore 23, in corso San Maurizio, consentito transito e sosta autobus tra Rondò Rivella e via Rossini; chiusura, infine, dalle ore 9 alle 13, di corso Moncalieri e corso Casale tra corso Fiume e corso Gabetti. Tutte le informazioni sulla viabilità e i suoi cambiamenti nella due giorni torinese di Francesco, al numero di telefono 011 01134313 della Polizia Municipale, attivo dalle 8 alle 19 fino al 22 giugno.

In attesa della visita del Santo Padre, il Parco Dora sarà il cuore dei fedeli in attesa. Nella notte tra il 20 e il 21 giugno, si trasformerà nell'Oratorio più grande del mondo, accogliendo migliaia di giovani arrivati a Torino per assistere alla Messa di Francesco. Sabato 20 giugno, dalle ore 18.30 si aprirà questo grande raduno giovanile, tra il Parco Dora e l'Oratorio del Santo Volto di Torino, con la distribuzione dei posti e la consegna dei pasti previsti nel packet-lunch. Alle 21 inizierà la Veglia di preghiera, presieduta dall'arcivescovo Cesare Nosiglia, con i Vescovi del Piemonte e della Valle d'Aosta. Nella mattinata di domenica 21 giugno, i giovani si sposteranno dal Parco Dora a piazza Vittorio Veneto, raggiungendola a piedi. Da segnalare, sempre al Parco Dora, un'iniziativa che 'accompagna' i giovani verso l'apertura dell'Oratorio più grande del mondo e, di passo, festeggia anche il progetto Orti Dora in poi: nell'adiacente Parco Commerciale Dora, dalle 18 alle 20, ci sarà una maratona musicale, che porterà sul palco giovani artisti emergenti sulla scena italiana, tra loro vi segnalo, dalle ore 18.40 la torinese Cecilia, arpista e cantante apprezzatissima grazie al suo primo album, Guest, e autrice della colonna sonora di 6 Bianca, la prima serie teatrale, prodotta dal Teatro Stabile di Torino e andata in scena tra febbraio e aprile a Torino. Dalle 16.30, inoltre, sarà possibile visitare l'area Orti al Centro, con i suoi orti nei cassoni, gestiti dall'Associazione Innesto nell'ambito del progetto Sharing Caring Learning Parco Dora.


Pubblicato su Eventi