giovedì 2 luglio 2015

La Mirafiori Week all'ex Dai cinema, mostre, installazioni, progetti per il futuro

Peccato averlo saputo solo oggi, quasi a metà percorso, ma, almeno, in tempo per il clou, previsto per domani.

Dal 30 giugno al 5 luglio 2015, Mirafiori Sud vive una settimana di festa nell'area ex Dai della Fiat Mirafiori, in corso Settembrini 198. Ricordate? Su Rotta su Torino si era parlato tempo fa di questa fabbrica della Fiat in cerca di nuovi autori. C'era stato un concorso di idee, per cercare di immaginare il futuro dello stabilimento, dotato di caratteristiche architettoniche di grande fascino. Questa settimana di eventi, chiamata Mirafiori Week, ha come sede principale proprio questo edificio: sono previsti eventi, rassegne cinematografiche, workshop, installazioni, la mostra dei progetti inviati per il concorso di idee.

Il clou, dicevo, è previsto per domani, 3 luglio 2015, con la premiazione degli 8 progetti vincitori, alle ore 15, alla presenza del sindaco Piero Fassino, nell'ambito del Festival Architettura in Città. Dopo la premiazione, alle 17, un Work Café, con 150 residenti del quartiere che discutono i progetti vincitori; alle 19.30 un catering e, alle 20.30, il Mirafiori Cinepark, curato da Stefano Di Polito, con la presentazione del libro Mirafiori Sud di Erika Savio e Federico Guiati (posso dirlo? Da mirafiorina che in quelle vie è cresciuta, un bel libro!) e con la proiezione del film La classe operaia va in Paradiso di Elio Petri. Stefano Di Polito è il regista del film Mirafiori Lunapark, di cui si era parlato tempo fa nel blog: un gruppo di ex operai della Fiat, ormai pensionati, vuole ridare nuova vita ai vecchi edifici industriali abbandonati e si inventa un luna-park. Con Mirafiori Cinepark Di Polito ha in fondo riaperto i cancelli della fabbrica, in cui hanno lavorato migliaia di residenti del quartiere: "Dal pomeriggio centinaia di abitanti sono rientrati a vedere la loro vecchia fabbrica. Poi si sono fermati per la proiezione della Ragazza di via Millelire. Rientrare in un posto così familiare per farlo rivivere e scoprire qualcosa di sé. Io l'avevo immaginato con Mirafiori Lunapark ma vederlo nella realtà, questo, non lo potevo credere possibile. Vi aspetto venerdì alle 20.30, per la proiezione di La classe operaia va in Paradiso. In attesa che torni il lavoro a Mirafiori, riapriamo questi spazi alla cultura, per riuscire a immaginare (finalmente) un futuro più libero e felice" ha scritto nella pagina di Facebook del suo film. E mi piace quest'idea, che edifici che sono stati protagonisti e testimoni di lavoro, anche molto duro, possano avere una nuova vita, come sedi di cultura, di incontro, di contaminazioni, di futuro.

Bella l'iniziativa della GTT, che per permettere ai residenti di seguire al meglio gli eventi di Mirafiori Week, ha messo a disposizione una navetta, dalle 14 alle 24, che, con capolinea in via Negarville (al capolinea del 63, accanto alla chiesa di San Luca), fermerà anche in via Plava, dopo via San Michele del Carso (fermata n. 1163), in corso Unione Sovietica, nei pressi della Circoscrizione X (fermata n. 1073), in via Togliatti angolo via Farinelli (fermata n. 2123), in via Artom angolo via Panetti (fermata n. 490), al cancello 19, in corso Settembrini 198. La navetta partirà ogni 45 minuti dal capolinea, a partire dalle 14 (per arrivare in corso Settembrini impiegherà circa mezz'ora).
Mirafiori Week proseguirà anche nel fine settimana, con mostre e installazioni, secondo il calendario che potete leggere qui sotto (cliccate sull'immagine per vederla più grande).




Pubblicato su Cultura Varia, Eventi