mercoledì 2 dicembre 2015

Il profumo dell'arte, percorso multisensoriale tra Monet e Lush, alla GAM

Avreste mai pensato di visitare una mostra al ritmo dei profumi? La proposta, insolita e divertente, è della Galleria d'Arte Moderna di Torino, che in collaborazione con la britannica Lush, casa di cosmetici freschi e atti a mano, propone una serie di appuntamenti che abbinano i profumi all'arte.

Il 4 dicembre 2015 e l'8 gennaio 2016, alle ore 17, si potrà partecipare al percorso multisensoriale Il profumo dell'arte, che abbinerà alcuni dei quadri presenti nella mostra Monet. Dalle collezioni del Musée d'Orsay ad alle fragranze della collezione Gorilla Perfume di Lush. L'idea di associare un quadro a una fragranza sbarca per la prima volta a Torino, ma è già stata sperimentata con successo alla Tate Britain di Londra. E, partendo da quell'esperienza, è nato il nuovo percorso torinese.


Visitando la mostra, si abbinerà l'Autoritratto di Monet al profumo Dear John, che, secondo il comunicato stampa della GAM, è "capace di evocare i profumi di una giacca maschile": la fragranza è stata infatti creata da Mark Constantine, uno dei 6 cofondatori di Lush, per ricordare la giacca del padre e, siccome anche l'Autoritratto di Monet ricorda un padre, ecco l'associazione tra il quadro e il profumo. Camille sul letto di morte, racconta il dolore per la scomparsa della moglie di Monet, ma anche una sorta di rinascita dopo il lutto, così come il profumo Death & Decay, creato da Mark Constantine dopo la morte dei suoi genitori, per trasportare in uno spazio calmo e contemplativo. La Cattedrale di Rouen. Il portale e la torre Saint Romain in pieno sole è abbinato a Breath of God, che, come il quadro, rappresenta un contrasto di luci e ombre. E così via, a trovare gli abbinamenti per sette quadri del pittore francese.

Visitare una mostra e osservare quadri così famosi come quelli di Claude Monet esposti alla GAM, pensando di dare loro anche un'identità aromatica è decisamente cosa curiosa e intrigante. Al termine del percorso multisensoriale, in più, ci sarà anche un workshop, in cui un maestro profumiere dei Gorilla Perfume aiuterà i partecipanti a realizzare un proprio profumo, con gli olii essenziali delle fragranze di Lush. Il biglietto d'ingresso alla mostra costa 12 euro, ridotto 9 euro, famiglie 24 euro (2 adulti più un minore di 14 anni), ingresso libero con Abbonamento Musei e Torino + Piemonte Card. Il percorso e l'approfondimento costano 7 euro.


Nessun commento:

Posta un commento