Eventi    Luoghi   Made in TO   Progetti   Storie   In viaggio               Chi sono  Contatti

giovedì 3 marzo 2016

Alla Pinacoteca Agnelli, la scoperta di se stessi attraverso l'arte

L'arte come fonte di benessere psicofisico oltre che di cultura? Alla Pinacoteca Giovanni e Marella Agnelli, in via Nizza 230/103 (al Lingotto), tre appuntamenti invitano a considerare le opere d'arte come punto di partenza per scoprire le proprie emozioni e il proprio benessere interiore. Il numero di partecipanti a ogni incontro è dodici; ogni incontro costa il prezzo del biglietto alla Pinacoteca (intero 8 euro, ridotto 7 euro, gratuito per Abbonamento Musei) più 5 euro. Le prenotazioni vanno effettuate all'email gruppi@pinacoteca-agnelli.it o al numero di telefono 011 0062152.

Se siete curiosi, questo il calendario degli incontri:

15 marzo 2016, ore 13
Mi rilasso con l'arte
Nella pausa pranzo, si dedicherà tempo a se stesso e si rifletterà sulla dimensione del tempo, sulla velocità e sul ritmo tramite il dipinto Velocità astratta di Giacomo Balla; davanti ai dipinti di Bernardo Bellotto ci si fermerà per connettersi al proprio tempo interno. Si vuole favorire un momento di benessere personale che porterà a una ripresa delle normali attività della seconda parte della giornata con serenità.

23 marzo e 7 aprile 2016, ore 16.30
Un percorso tra arte ed emozione
Dopo aver visitato la Pinacoteca, il partecipante potrà individuare il dipinto che preferisce, quello che più lo chiama e lo invita a fermarsi, per sviluppare un percorso di espressione, nel qui e ora, dei sentimenti e delle emozioni evocate e suscitate dalla bellezza dell’opera scelta. La condivisione in gruppo favorirà un momento di scambio collettivo prezioso.

31 marzo e 5 aprile 2016, ore 16.30
Alla scoperta della propria bellezza segreta
Grazie ad alcune opere scelte, si susciterà un'esperienza verso l'interno di sé, ci si avvicinerà alla parte più autentica di se stessi, passando da ciò che si vede a ciò che non si vede e facendo esperienza di ciò che si guarda. Grazie al contatto con l'arte i partecipanti possono vivere un’esperienza interiore di grande valore, con spazi di condivisione e momenti di registrazione su carta del proprio sentire.


Nessun commento:

Posta un commento