giovedì 24 marzo 2016

San Salvario District: insolite location per creativi e designer

Dal 30 marzo al 3 aprile 2016, San Salvario torna protagonista di un progetto che unisce le sue peculiarità di quartiere multiculturale ai prodotti di designer, artisti e artigiani. San Salvario District Fashion Art & Craft (un giorno ci ricorderemo che parliamo italiano, sì!) è una manifestazione che per cinque giorni porterà i lavori di creativi italiani e stranieri tra sedi istituzionali del quartiere, negozi, studi d'architettura, locali o cortili. Vi immaginate collezioni di abbigliamento e bijoux, creazioni di design e artigianato in spazi inimmaginati e insoliti? E' l'idea di questa kermesse, che presenta anche un programma di conferenze e incontri tutti da scoprire.


Tra le sedi del District ci sono posti così dispari e suggestivi come la Sala delle Colonne del Castello del Valentino (la cito per prima per i ricordi personali di studentessa di Architettura di vari anni fa), la Casa del Quartiere (via Morgari 14), la Biblioteca Ginzburg/Lombroso 16 (via Lombroso 16, la Residenza Temporanea Luoghi Comuni San Salvario (via San Pio V 11) e poi locali, atelier, gallerie e negozi come Bottega Baretti (via Sant'Anselmo 28F), Diwan Café (via Baretti 15c), ElenaBVintage (via Saluzzo 40), Marika Guida (via Saluzzo 44g), Pandan (via San Pio V 15), Shaka Brah (via Baretti 12e). Sono location così lontane tra di loro, per vocazione, cultura, architetture e obiettivi, che testimoniano da sole lo spirito tollerante di San Salvario e l'assenza di frontiere di questa manifestazione.

Un'assenza che caratterizza anche artigiani, artisti e designer presenti. Sono oltre cento, provengono non solo da Torino, ma anche da tante parti d'Italia, Roma, Milano, Ancona, Firenze, Padova, Catania, Imperia, Como, Varese, Asti, Vercelli; ci sono anche creativi che arrivano dall'estero, dal Libano (Narinee), da Togo (Complex' Apoto Sarl-U), dalla Francia (Capito), dalla Spagna (Marina Muñoz Viada), dall'India (Kamal Swami), a dare un fascinoso tocco internazionale. I loro prodotti toccano i campi più svariati della creatività, dall'abbigliamento agli accessori, dal design per la casa ai mobili, dai bijoux alla pittura, dalla ceramica all'oggettistica.

Immaginatevi tanta creatività in così tanti diversi settori e immaginate i dialoghi possibili nelle insolite location che saranno destinate ai vari partecipanti. Questo è San Salvario District.

Per tutte le info, con gli elenchi completi di sedi e creativi partecipanti e i link ai rispettivi siti web, la pagina da consultare è sansalvariodistrict.wordpress.com.


Nessun commento:

Posta un commento