martedì 31 maggio 2016

Cosa fare per il Ponte del 2 giugno a Torino

Musei aperti e tante iniziative a Torino per la Festa della Repubblica, con il clou nel Polo del '900, che celebra i 70 anni dell'Italia repubblicana per un'intera settimana.

Il Museo Egizio (via Accademia delle Scienze 6) non festeggia solo il 2 giugno, ma per tutto il weekend: venerdì 3 e sabato 4 giugno, infatti l'orario di apertura sarà prolungato fino alle ore 21. E non solo: da giovedì 2 a domenica 5 giugno, alle ore 10.10, ci sarà una visita guidata, Chi vuol essere faraone? L'antico Egitto in pillole, pensata soprattutto per i bambini dai 6 agli 11 anni; i piccoli dovranno risolvere enigmi e, andando alla ricerca della risposta corretta, troveranno anche soluzioni davvero inattese (prenotazione obbligatoria tel 011 4406903 o email info@museitorino.it; prezzo: 5 euro per adulti e bambini, da aggiungere al biglietto d'ingresso). Al Museo Egizio è in corso anche la mostra Il Nilo a Pompei, che analizza le influenze della cultura egizia su quella romana, in particolare a Pompei.

La Festa della Repubblica non cambia le abitudini del giovedì dei Musei Reali, aperti anche il 2 giugno fino alle 22 (ma attenzione! dal 1° giugno 2016, i Musei Reali avranno un nuovo orario unificato, dal martedì alla domenica ore 9-19, con chiusura della biglietteria alle ore 18). Al Museo d'Antichità si festeggia anche il ritorno dei ritratti di Cesare e Cleopatra, prestati a varie esposizioni internazionali; l'evento è anche occasione di presentazione delle novità scientifiche sulla regina egizia e sul condottiero romano; si inizia alle ore 18.30, con Gabriella Pantò, che presenta Il viaggio di Cesare e Cleopatra: come si trasportano le opere d'arte, alle ore 19.30 appuntamento nei Giardini Reali, in attesa della Regina e del corteo, alle ore 21.15, conversazione di Anna Maria Riccomini La verità sui volti di Cesare e Cleopatra. Il 5 giugno, come ogni prima domenica del mese, l'ingresso ai Musei Reali sarà gratuito.

Tra le mostre che potrete visitare in città durante il Ponte, vi segnalo Nothing is real. Quando i Beatles incontrarono l'Oriente, al MAO (via San Domenico 11) e Marilyn Monroe. La donna oltre il mito a Palazzo Madama (piazza Castello); entrambe hanno appena aperto e segnano una svolta pop per entrambi i musei torinesi (a Palazzo Madama non perdetevi neanche I gioielli vertiginosi di Ada Minola e i capolavori della pittura francese conservati all'Ermitage, Da Poussin agli Impressionisti). Alla GAM ci sono le mostre Organismi. Dall'Art Nouveau di Émile Gallé alla BioarchitetturaBraco Dimitrijević. Alla Pinacoteca Agnelli, al Lingotto, c'è il bell' omaggio a Gae Aulenti.

Prima di passare al clou della Festa della Repubblica, al Polo del 900, vi segnalo anche altre attività possibili durante il Ponte del 2 giugno. Al Parco Dora, dall'1 al 5 giugno, ci sarà l'International Street Food Parade, il più importante appuntamento torinese con lo street food. Tra i 130 truck food e stand potrete assaggiare lampredotto toscano, pani ca meusa, bombetta pugliese, sushi di strada, prosciutto filante, arancini e cannoli siciliani, kebab al cioccolato, fish&chips, empanadas; presenti anche birrifici artigianali e vinerie. In programma anche concerti e intrattenimento: il 1° giugno Sugò, Made in Italy, il 2 giugno Onemic in concerto, il 3 giugno, Pino e gli anticorpi, il 4 giugno Cristian Marchi e Holi Events con il Color Mob, la Festa dei colori, il 5 giugno, infine, Cristina D'Avena e Gem Boy. Tutte le info e gli aggiornamenti su www.facebook.com.

A Vanchiglia, l'Associazione Arcote ha organizzato Vanchiglia Republic, che, dalle ore 17.30 del 2 giugno, e fino a notte inoltrata, coinvolge l'intero quartiere con mostre, concerti, letture, che si svolgeranno soprattutto nei locali, in modo da non disturbare la quiete pubblica. Il progetto appartiene al calendario di Tutta la mia città, che punta alla valorizzazione delle periferie torinesi. Il programma completo della serata, con i vari locali che ospiteranno gli eventi, è su www.facebook.com.

Il clou della Festa della Repubblica, però, si diceva, è nel Polo del 900, dove si celebra "quel radicale cambiamento" che fu il 2 giugno 1946 per il nostro Paese: l'Italia scelse di diventare una repubblica, le donne ebbero per la prima volta riconosciuto il diritto di voto, l'elezione della Assemblea costituente pose le basi per la nuova Costituzione.

Il Giorno della Repubblica le celebrazioni iniziano alle ore 10.30, nell'area bambini di Palazzo San Daniele (siamo in corso Palestro all'angolo con via del Carmine), dove ci saranno le letture dedicate ai bambini dagli 8 ai 10 anni, sui temi della Repubblica e della democrazia, letture organizzate dalle Biblioteche Civiche Torinesi, per iscrizione inviare mail a facility@polodel900.it.

Per chi volesse scoprire i segreti del Polo del ‘900 e dei nuovi spazi, è possibile partecipare alle visite guidate gratuite che partono alle ore 10, 11, 12 a Palazzo San Daniele (ingresso via del Carmine 14), la durata della visita è di 50 minuti e l'iscrizione è obbligatoria alla mail facility@polodel900.it
- Alle ore 14.30 e alle ore 17 partono, da Palazzo San Celso, le visite alla città della Costituzione in tram storico. Il percorso speciale è dedicato agli avvenimenti e ai luoghi significativi per il periodo della Liberazione a Torino attraverso cui si è giunti alla nascita della Repubblica Italiana e poi alla promulgazione della Carta Costituzionale. Per informazione e prenotazione 011 01120780, durata del percorso 2 ore e 30, costo 5 euro a persona, gratuito under 16.
- A partire dalle ore 16 a Palazzo San Daniele, Spazio Atelier. L'arte della democrazia, live paiting a cura degli studenti dell'Accademia delle Belle Arti di Torino per dare vita a un pannello artistico sulla democrazia, vista con gli occhi dei ragazzi.
- ore 16 e 17 a Palazzo San Celso, rassegna cinematografica nel minicinema, con proiezione di Italia repubblicana – gli anni del dopoguerra, documentario dell'Archivio Nazionale cinematografico della Resistenza e presentazione del progetto Donne e Resistenza, documentario di Rossella Schillaci cui seguirà la proiezione del film L'onorevole Angelina di Luigi Zampa con Anna Magnani.
- Alle ore 18 a Palazzo San Daniele, Shady Hamadi, scrittore autore di Esilio dalla Siria e Mauro Carazzato di Emergency, dialogheranno sul tema dell'articolo 11, Esilio dalla guerra.
- Ancora alle ore 18,00, ma nell'area didattica di Palazzo San Daniele, si terrà il workshop Fumetto, l'arte di insegnare intrattenendo a cura di Manfredi Toraldo, insegnante di sceneggiatura e storytelling della Scuola Internazionale di Comics. Verranno illustrate le prime tavole del fumetto dedicato al Polo del '900 e da cui verrà tratta una mostra.

Tra gli altri appuntamenti del Polo del '900 per ricordare i 70 anni della Repubblica, il 1° giugno, alle ore 21, andrà in scena ai Bagni Pubblici di via Agliè 9 Pari dignità. Laboratorio sull'articolo 3 della Costituzione, organizzato dalla Rete di Cultura Popolare con i Bagni Pubblici di via Agliè.
Il 6 giugno alle ore 18, nella Biblioteca di Palazzo San Daniele, si discuterà di Vivere insieme. Cittadine: a settant'anni dal voto delle donne con Angela Arceri e Maria Grazia Turri. Alle ore 20.30, nell'Area Didattica dello stesso Palazzo, premiazione del concorso storico-artistico Accendi la resistenza, con anteprima delle opere vincitrici.
Il 7 giugno, alle ore 20.30, al Cinema Massimo di via Verdi 18, per la serie Cinema e conflitti, verrà proiettato in anteprima nazionale il docu-film restaurato 12 dicembre di Pier Paolo Pasolini.

Tutti gli appuntamenti del Polo del 900 su www.polodel900.it.


Nessun commento:

Posta un commento