lunedì 6 giugno 2016

San Salvario ha un cuore verde ed Emporium insieme, l'11 e 12 giugno

L'11 giugno 2016 torna San Salvario ha un cuore verde, la bella manifestazione che valorizza non solo le risorse 'verdi' del quartiere, siano cortili, balconi, giardini, viali o locali, ma intende anche fare di San Salvario un luogo in cui discutere di sostenibilità attraverso iniziative concrete. Sperando che il tempo assista e la smetta di piovere, il centro della manifestazione sarà come sempre corso Marconi, il viale più antico di Torino, che univa la città al Castello del Valentino (è l'unico sopravvissuto dei tre grandi assi che convergevano sul Castello). Minacciato dalla costruzione di un parcheggio sotterraneo, che eliminerebbe parte delle sue piante, trasformato in una sorta di magazzino di appoggio agli stand nel Parco del Valentino, durante il Salone del Gusto – Terra Madre, corso Marconi sarà il mercato di San Salvario ha un cuore verde. Nella sua corsia centrale ci saranno infatti viva, associazioni, artigiani che proporranno il verde e lo spazio pubblico come risorsa comune: un bel modo per valorizzare ed esaltare il ruolo centrale e 'verde' dell'antico corso.


E, tra le tante proposte per rendere sostenibile il nostro uso dell'ambiente, c'è quella di Restartes Torino, che dalla Borgata Tesso si è trasferita a San Salvario ha un cuore verde per mettere a disposizione il talento e le conoscenze di professionisti e appassionati per riparare quello che si pensa sia solo da dare via: avete una bicicletta, un piccolo elettrodomestico o qualcosa che non funziona più? Prima di buttarlo nella spazzatura, passate da Restarters Torino, in corso Marconi per tutta la durata di San Salvario ha un cuore verde. Dalle ore 16 alle ore 19, anche L'ArcaSenzaMoneta mostrerà un altro modo possibile, insegnando a scambiare quello che si ha con qualcosa che si vuole; le regole sono semplici: tra chi dà e chi riceve non deve passare denaro; il prezzo di mercato non conta, si decide al momento dello scambio; per partecipare è sufficiente avere qualcosa da scambiare; per i bambini ci sarà un banchetto per scambiare giochi, fumetti, figurine; per gli adulti gli scambi riguarderanno piante, semi, consigli da pollice verde.

Ma se corso Marconi è l'asse principale e il cuore della manifestazione, non mancano le iniziative collaterali.

Alle ore 10.30 partono le visite ai cortili di San Salvario; il primo itinerario comprende il cortile delle idee (via Sant'Anselo 25), il cortile dell'ulivo (via Ormea 12), il Cortile social housing (via San Pio V 11), il cortile delle piastrelle, via Berthollet 8); nel secondo itinerario, si visiteranno il cortile della cartoleria (via Saluzzo 48/a), il cortile del ciliegio (via Belfiore 40), il cortile degli studenti (via Bidone 24), il cortile del Vietnam (via Campana 24); le visite sono gratuite, ma vanno prenotate al numero di telefono 3807194908; tutte le info sulla pagina di Facebook dedicata all'evento. Sempre alle ore 10.30, ci sarà una visita guidata al Museo della Frutta, con Paola Costanzo (prenotazioni al numero di telefono 3343203241).

Al Centro Lombroso 16, alle ore 16, si terrà la premiazione del Concorso Balconi Fioriti; se siete a San Salvario in questi giorni, girate con il naso all'insù: è uno dei quartieri di Torino in cui i balconi risultano più belli e più carichi di verde, grazie alla cura appassionata degli abitanti. Alle ore 17 toccherà alla danza africana, in corso Marconi all'angolo con via principe Tommaso; alle ore 17.30 ci sarà un concerto dei bambini della Scuola Popolare di Musica al Tempio Valdese, in corso Vittorio Emanuele II 23; alla stessa ora, tra via Ormea e corso Massimo d'Azeglio ci sarà la Festa junina. Se volete avere un'idea dei tantissimi appuntamenti preparati per San Salvario ha un cuore verde, visitate la pagina di Facebook della giornata.


In piazza Madama Cristina, domenica 12 giugno, torna anche il San Salvario Emporium, il mercato dell'handmade, con artigiani, designers ed editori indipendenti che espongono i loro prodotti; per quest'edizione, che saluta l'estate imminente, l'Emporium presenta un centinaio di espositori provenienti da tutta Italia, con una vasta panoramica, però, sulla creatività locale (bello vedere come mano a mano questo mercatino stia crescendo e si stia arricchendo di iniziative e proposte collaterali!). Nel programma di San Salvario Emporium, numerosi workshop per imparare a creare borse, shopper, custodie portaocchiali e tante altre cose, all'insegna della filosofia che condivide con San Salvario ha un cuore verde: la sostenibilità del nostro stile di vita.

Non mancano, neanche per quest'edizione, il Foodcorner, dalle ore 12 alle ore 20, a cura di Piadineria Boccadillo, Il Camaleonte Piola, Il Cortile, Il Polpettificio, Si-Vu-Plé, Yankuam & Co, eccellenze siciliane, Zabbara, e la Buskingzone, angolo musicale a cura di Sugo lab & Kadmonia, dalle ore 14 alle ore 20; il programma completo del San Salvario Emporium è sul suo sito ufficiale.


Nessun commento:

Posta un commento