Eventi    Luoghi   Made in TO   Progetti   Storie   In viaggio               Chi sono  Contatti

domenica 4 settembre 2016

Da Torino alla scoperta dell'Alta Valle Tanaro, con i treni storici

Chiusa da qualche anno al traffico dei pendolari, la ferrovia Ceva-Ormea tenta il suo rilancio in chiave turistica (e chissà che dall'eventuale successo non arrivi una nuova riapertura: non è un peccato che ci siano decine di paesini belli e affascinanti, dotati di stazione, ma non di treni, e per questo preclusi al turismo?). Per cinque domeniche d'autunno, partiranno da Torino i treni storici, che viaggeranno fino a Ormea, facendo scoprire gli antichi borghi dell'Alta Valle Tanaro, con il loro patrimonio artistico, enogastronomico e culturale e con i loro irripetibili scenari naturali. A ogni viaggio sono associati tre itinerari di diverso colore, gli itinerari bianchi per chi ama visitare i luoghi in completo relax, prediligendo la gastronomia, quelli gialli per chi preferisce saperne di più sui luoghi meno conosciuti, dalla storia all'architettura, quelli verdi per chi ama lo sport, il contatto con la natura e i panorami da ammirare dopo una bella passeggiata.


Il primo viaggio, a bordo di un treno con Locomotiva Diesel D345 e tre carrozze Centoporte, parte da Torino Porta Nuova l'11 settembre 2016 alle ore 9.05 e arriva a Ormea alle ore 12.09, dopo essersi fermato al Lingotto, a Carmagnola, Savigliano, Fossano, Mondovì, Ceva, Nucetto, Bagnasco, Pievetta e Garessio; da Ormea riparte alle ore 15.55 per arrivare a Torino Porta Nuova alle ore 20, dopo essersi fermato alle stesse fermate dell'andata. A Ormea si può scegliere tra due itinerari: il bianco porta al Museo degli Alpini e al Museo Etnografico La Casa, con passaggio nel centro storico, Piazza Nuova, Trevi, Casa del Marchese e pranzo in ristorante incluso nel pacchetto; il verde offre un trekking di circa 3 ore con accompagnamento, che passa per Castelletto, Belvedere delle Rocche delle Vallette, Canyon di Ormea, Ponte San Giuseppe, Viale degli Inglesi, per ritornare alla Stazione attraversando il centro storico di Ormea, il Pranzo Lunch Box incluso nel pacchetto. L'itinerario giallo è a Garessio, per una visita al Museo Archeologico, la Pinacoteca Civica, l'Archivio Storico, con tour guidato al Borgo Maggiore, visita alla chiesa della Confraternita di San Giovanni Battista, Mura e Porte; il Pranzo Lunch Box incluso nel pacchetto. Alla stazione di Pievetta c'è anche una degustazione di prodotti tipici e animazione.

Il 18 settembre 2016, la partenza da Porta Nuova è alle ore 9.05 e la fermata principale è Ceva, dove il treno sosterà per circa tre ore e mezza per la Fiera Mostra del Fungo, un appuntamento imperdibile per gli appassionati di funghi e una bella occasione per scoprire la cittadina; il treno riprenderà la sua corsa per Ormea, dove arriverà alle ore 15.30, per ripartire alle ore 17 per Torino (e chi vorrà sostare a Ceva più delle tre ore e mezza previste all'andata, potrà prendere il treno al ritorno, alle ore 18.22).

Domenica 16 ottobre di nuovo partenza da Torino Porta Nuova alle ore 9.05 e arrivo a Ormea alle ore 12.09. Il focus è a Bagnasco, dove l'itinerario bianco porterà alla scoperta del centro storico, con una passeggiata lungo le antiche fortificazioni e con il Bal do Sabre, la danza degli spadonari di origine saracena, mentre l'itinerario giallo guiderà agli affreschi quattrocenteschi della Cappella di S. Bernardo e alla chiesa di Sant'Antonio con il suo chiostro; in entrambi i casi il pranzo è compreso nel pacchetto.

Il 23 ottobre, gli itinerari porteranno a Garessio e a Nucetto: con l'itinerario bianco si visiteranno il centro storico Borgo Maggiore di Garessio, con visita alla chiesa della Confraternita di San Giovanni Battista, Mura e Porte; con quello giallo si visiteranno i centri culturali della cittadina: il Museo Archeologico, la Pinacoteca Civica e l'Archivio Storico; il pranzo è compreso nel prezzo. L'itinerario verde, a Nucetto, porterà alla scoperta del Museo Ferroviario della Ceva-Ormea e del Museo Storico dell'Alta Valle Tanaro, quindi si partirà per la colla di Perlo attraverso la località Livrato; discesa poi in direzione della località Garbenna di Bagnasco, con ritorno a Nucetto visitando la vecchia miniera recentemente restaurata.

I dettagli del viaggio previsto per l'8 dicembre 2016, l'ultimo della serie, non sono ancora disponibili. Tutti i viaggi costano 35 euro, meno quello del 18 settembre con fermata principale a Ceva per la Fiera Mostra del Fungo, che costa 15 euro.

Per gli appassionati di fotografia e reti sociali, un concorso da non perdere su Instagram: le migliori fotografie scattate durante questi viaggi, e pubblicate con l'hashtag #ferroviadeltanaro, saranno selezionate da una giuria qualificata e premiate con pacchetti turistici nella Valle Tanaro. Il regolamento sul sito www.piemontevic.com, dove trovate anche tutte le altre informazioni.


Nessun commento:

Posta un commento