lunedì 27 ottobre 2014

A San Salvario, la festa per i 25 anni dalla caduta del Muro di Berlino

Tenete a mente la data: 9 novembre 2014. 25 anni fa, il 9 novembre 1989, cadeva il Muro di Berlino. Ricordate le Trabant e la folla, che da Berlino Est passavano a Berlino Ovest, accolte dall'applauso incredulo dei berlinesi occidentali, mentre centinaia di persone salivano sul Muro, cercando di abbatterlo con picconi e martelli improvvisati? Che ricordi, che emozioni!

25 anni dopo, la Germania celebra la Caduta del Muro con numerose iniziative (a Berlino l'antico tracciato del Muro sarà illuminato da piccoli lampioncini, che verranno accesi il 9 novembre, a ricordare la capitale divisa in due). A Torino, lo storico anniversario è un'occasione per celebrare anche i 60 anni del Goethe Institut e per offrire una sorta di anteprima di Torino incontra Berlino, il progetto che caratterizzerà l'intero 2015, dopo Torino incontra la Francia.

Al Teatro Regio, alle 20.30, il violoncellista Giovanni Sollima porterà sul palcoscenico 100 violoncellisti, per ricordare Mistislav Rostropovich, che si unì ai berlinesi increduli e in festa, improvvisando un concerto sotto il Muro (lo ricordate? Una delle immagini cult di 25 anni fa!). Il concerto sarà in diretta su Rai5 e proporrà, oltre alla musica, la lettura di testi scelti dallo scrittore Andrea Bajani.

A Palazzo Saluzzo di Paesana si inaugurerà la personale dell'artista tedesco Sven Marquardt, intitolata Götterdämmerung (Il Crepuscolo degli Dei).

Il clou della giornata, a San Salvario, che si gemella idealmente con Kreuzberg, il quartiere multietnico di Berlino, diventato, come San Salvario, un simbolo di integrazioni sociali e di convivenze multietniche possibili, con locali, arte e sapori. Tanz Salvario, così si chiama la festa nel quartiere, coinvolgerà associazioni, librerie, teatri e locali. Il cuore della festa sarà piazza Madama Cristina, dove, dalle 11 alle 21, San Salvario Emporium darà spazio a numerosi designer emergenti. Qui ci saranno anche stage e concerti in contemporanea con Berlino. La Deutsche Vita, ristorante di specialità tedesche, offrirà un punto di ristoro con una proposta di street food tutta tedesca. Il Goethe Institut sarà presente con un punto informativo sulle proprie attività e con una serie di giochi e di quiz, per mettere alla prova il livello di tedesco dei torinesi. In palio anche un corso di tedesco nella sede di piazza San Carlo.

Nel centro Lombroso 16, in via Lombroso 16, alle 15, alle 17 e alle 19 verrà proiettato Die Mauer di Jürgen Böttcher, mentre l'adiacente biblioteca Ginzburg metterà a disposizione del pubblico testi su Berlino e sulla caduta del Muro. Cinema anche al Cineteatro Baretti (via Baretti 4), che ha preparato un pomeriggio tutto tedesco con il film The Invisible Frame di Cynthia Beatt (ore 15.30) e con una selezione di cortometraggi intitolata my Wall, a cura del Goethe Institut (ore 17); concluderà il pomeriggio, alle ore 18, il Panel sulla scena musicale pre e post muro moderato da Max Dax, editor del magazine tedesco Electronic Beats, e da Soundwall, magazine italiano di musica elettronica.

Berlino e Germania anche alla Casa del Quartiere di via Morgari 14, dove Giovani Divertimento & Territorio permetterà un confronto con il modello berlinese; da Berlino interverrà il Fixpunkt Party Team, che spiegherà il progetto di limitazione dei rischi nella movida berlinese. Concerti sparsi, selezione di libri di letteratura e saggistica tedesca, con occhio di riguardo al 1989, feste completano un cartellone davvero ricchissimo.

Il programma completo e aggiornato su sansalvarioemporium.com/. Tenete presente la data e la festa, anteprima di Torino incontra Berlino 2015.  


Nessun commento:

Posta un commento