giovedì 27 novembre 2014

Abbonamento Musei 2015: le novità, i vantaggi, le tariffe, il programma

Dal 1° dicembre sarà in vendita l'Abbonamento Musei per il prossimo anno. La tessera, che permette di entrare liberamente, e tutte le volte che si vuole, in Musei. Residenze Reali, giardini e fortezze, mostre temporanee a Torino e in Piemonte, presenta numerose novità per il 2015. La prima è che non scadrà più il 31 dicembre, ma che durerà 365 giorni dalla data dell'acquisto. Il vantaggio è evidente: si potrà acquistare Abbonamento Musei in qualunque periodo dell'anno, avendo a propria disposizione 12 mesi interi (e non più solo i mesi che separano dal 31 dicembre) per godere dei suoi vantaggi e della Cultura. Ma non è l'unica importante novità.

Ricordate le lunghe code negli uffici di InfoPiemonte Torino Cultura, all'angolo di via Garibaldi e piazza Castello, per acquistarla? Scordatevele. Se avete già la tessera potrete ricaricarla online, senza costi aggiuntivi e valida da tre giorni dopo la ricarica. L'acquisto online, se effettuato tra dicembre 2014 e gennaio 2015, permetterà di attivare gratuitamente, per tre mesi, il servizio di abbonamento a La Stampa Tutto Digitale, con cui si potranno leggere tutti gli articoli e gli speciali del quotidiano torinese su tablet, computer o smartphone. Inoltre, tutti gli Abbonati che acquisteranno l'abbonamento annuale a La Stampa 'Tutto compreso' (carta+digitale) avranno un mese in più in omaggio. Se volete comprare la tessera in un Punto vendita fisico, qui c'è la lista di tutti i Musei e Punti vendita in cui potete acquistarla, a Torino e in Piemonte.

Le tariffe di Abbonamento Musei sono leggermente cambiate rispetto allo scorso anno: l'Abbonamento intero costa 52 euro; l'Abbonamento Musei intero scontato costa 48 euro (cliccate qui per vedere chi ha diritto allo sconto); per gli over 65 o i titolari di Pass 60, l'Abbonamento Musei Senior costa 37 euro; per i giovani tra 15 e 26 anni (non compiuti) o titolari della Pyou Card l'Abbonamento Museo Young costa 32 euro e per i bambini tra i 6 e i 14 anni c'è l'Abbonamento Musei Junior che costa 20 euro. Come vedete, c'è un tale ventaglio di offerte che si possono accontentare tutte le esigenze. Il prezzo è leggermente aumentato rispetto allo scorso anno, ma basta andare un paio di volte alla Reggia di Venaria Reale e al Museo Egizio, a Palazzo Madama o al Museo del Cinema per rifarsi ampiamente della spesa.

L'Abbonamento Musei permette l'ingresso libero o a tariffe agevolate nei più importanti Musei di Torino e del Piemonte. Oltre a quelli già citati, ci sono i Musei della Fondazione Torino Musei (Galleria d'Arte Moderna, Palazzo Madama, Borgo Medievale, Museo d'Arte Orientale) e del Polo Reale (Palazzo Reale, Museo d'Antichità, Armeria Reale, Galleria Sabauda), il Museo dell'Automobile, il Museo della Montagna, il Museo del Risorgimento, la Pinacoteca Agnelli, il Museo di Arte Contemporanea di Rivoli, Villa della Regina, le Tombe di Casa Savoia alla Basilica di Superga, la Pinacoteca dell'Accademia Albertina. La lista completa, divisa per provincie piemontesi, la trovate sul sito web dell'Abbonamento Musei. Tra i nuovi Musei del circuito, lo Spazio La Stampa, il Centro Interpretazione del Paesaggio del Po di Frassineto Po, la Torre e il Fiume a Masio, il Museo Civico A. Tazzetti a Usseglio, l’Ecomuseo delle Guide Alpine a Balme, Casa Zegna a Trivero e il Museo Diocesano - Museo della Cattedrale di Alba; sono invece usciti dalla lista il Castello di Masino e del Castello della Manta (sono previsti sconti sull'ingresso), la Grotta di Bossea (è previsto uno sconto sull'ingresso), il Museo Ettore Fico, il Museo Archeologico di Cuorgnè e il Museo Homo et Ibex di Ceresole Reale.

Per gli abbonati è previsto anche un bel programma di Visite e Itinerari riservati; tra gli appuntamenti fino a febbraio, visite guidate alla mostra sulla collezione dell'Avanguardia russa di George Costakis, a Palazzo Chiablese, a C'era una volta in Italia. Il cinema di Sergio Leone, al Museo del Cinema, a Felice Casorati. Il pensiero assorto, alla GAM, a Cavalieri, Mamelucchi e Samurai, alla Reggia di Venaria, al Papiro di Artemidoro, al Museo di Antichità.

Nei comunicati stampa di questi giorni si usano argomenti davvero convincenti per spingere i torinesi (e anche i turisti, che se in permanenza in città per più di un weekend hanno evidenti vantaggi dalla tessera) ad acquistare l'Abbonamento Musei: "Il 2015, grazie al programma espositivo di Expoto 2015, realizzato in occasione dell’EXPO, si presenta come un anno di importanti eventi. La GAM ospiterà le mostre dedicate a Monet e a Kandinsky, la Reggia di Venaria dedicherà una mostra a Raffaello, di cui si potrà anche ammirare per la prima volta a Torino la celebre Madonna del Divino Amore, esposta alla Pinacoteca Giovanni e Marella Agnelli. A Palazzo Madama sarà allestita una mostra sulla pittura francese con opere provenienti dal Museo Statale dell'Ermitage di San Pietroburgo. E non è tutto, perché il prossimo 1° aprile inaugurerà il nuovo Museo Egizio di Torino, completamente trasformato e rinnovato, il Polo Reale arricchirà il suo percorso con il nuovo allestimento della Galleria Sabauda nella manica nuova di Palazzo Reale che verrà svelato al pubblico il 4 dicembre e il Museo Nazionale del Cinema organizzerà, in collaborazione con le principali istituzioni culturali cittadine, un grande evento multidisciplinare sul tema del Neorealismo. Anche l'arte contemporanea è parte di questa articolata programmazione che vedrà, oltre alle mostre allestite presso i musei d’arte contemporanea, un'edizione straordinaria del progetto One Torino e, alla fine dell’anno, un nuovo appuntamento con ContemporaryArt Torino Piemonte."

Per tutte le informazioni, il sito web è www.abbonamentomusei.it

2 commenti:

  1. Desidero sapere quali sono le Associazioni dei Musei che danno il diritto alla tariffa di € 37 su presentazione della tessera con il bollino 2015. Questo perchè in alcuni punti vendita questo diritto non viene riconosciuto, grazie

    RispondiElimina
  2. Gentile lettore (se mettesse il nome sarebbe meglio, però! :) ), le chiedo scusa per il ritardo con cui le rispondo, non ho controllato i commenti, negli ultimi giorni. Non sono in grado di aiutarla, per questo tipo di informazioni le conviene cercare informazioni sul sito web di Abbonamento Musei, al link indicato nel post

    RispondiElimina