giovedì 4 febbraio 2016

Dall'Aeroporto di Torino voli low cost per Berlino, Madrid, Londra, Atene!

La compagnia aerea Blue Air e l'aeroporto di Torino hanno annunciato l'apertura di un nuovo volo, che collegherà il Sandro Pertini di Caselle con l'aeroporto Tegel di Berlino. Gli orari permetteranno sia ai torinesi che ai berlinesi weekend lunghi o soggiorni più lunghi nelle due città: da Torino si volerà a Berlino il lunedì e il mercoledì alle ore 19.35 (arrivo alle 21.15) e il venerdì alle ore 13.15 (arrivo ore 14.55); da Berlino si volerà il lunedì e mercoledì alle ore 22 (arrivo alle 23.40) e il venerdì alle ore 15.40 (arrivo ore 17.20).


Non è l'unica bella novità che la compagnia romena regala da Torino. Con l'orario estivo arriveranno i voli anche da e per altre importanti capitali europee. Torna, finalmente (ma quanto lo aspettavamo?) il volo low cost su Madrid (il nonsense di due voli low cost su Barcellona e nessuno su Madrid non si supererà facilmente), che dal 27 marzo sarà quadrisettimanale (lunedì, mercoledì, venerdì e domenica); dal 27 marzo partirà anche il volo per Londra – Luton, anch'esso quadrisettimanale (martedì, giovedì, venerdì e domenica). A giugno partiranno anche i voli bisettimanali per Atene (dal 4 giugno, martedì e sabato), Palma di Maiorca (dal 4 giugno, martedì e sabato), Minorca (dal 2 giugno, giovedì e domenica).

I nuovi voli si aggiungono a quelli già esistenti per Bucarest e Bacau, in Romania, patria della compagnia aerea e della più folta comunità straniera di Torino, e a quelli interni per Bari, Catania, Lamezia Terme, Roma Fiumicino.

Il costo dei biglietti per/da Berlino partirà da 19,95 euro, che comprenderà uno spuntino a bordo e il bagaglio a mano di 10 kg. Il check in online, o in aeroporto, è gratuito.

Che dire? Finalmente la quarta città d'Italia inizia ad avere voli low cost all'altezza del suo ruolo in Italia e delle sue nuove ambizioni turistiche. Non si possono organizzare grandi mostre mediatiche, non si possono possedere Residenze sabaude Patrimonio dell'Umanità dell'UNESCO, non si può essere a pochi km dalle Langhe, Patrimonio dell'Umanità pure loro, e dalle Valli alpine, che sono poli d'attrazione in tutte le stagioni, se poi non ci sono collegamenti low cost con le più importanti città d'Europa.

Molto c'è ancora da fare: mancano i collegamenti con le capitali del Nord e con le capitali dell'Est (Bucarest non può essere l'unica: Vienna, Praga, Varsavia e Budapest o almeno una di loro?). Una città con vocazione turistica non può guardare solo al traffico aereo in partenza (e personalmente non vedo l'ora di tornare a Madrid e a Berlino con un volo low cost... ma quanto mi sono mancate in questi anni, soprattutto la prima? Siviglia, finalmente sei di nuovo 'vicina'!). Deve guardare anche al potenziale traffico in arrivo: l'impossibilità di portare a Torino i cittadini delle grandi capitali del Nord e dell'Est è ancora una pecca grave.

Bienvenidos
ai madrileni e wilkommen ai berlinesi, sarà bello averli in città e aiutarli a scoprire la prima capitale d'Italia!


Nessun commento:

Posta un commento