Eventi    Luoghi   Made in TO   Progetti   Storie   In viaggio               Chi sono  Contatti

domenica 24 luglio 2016

Sulla Via delle Essenze Reali, alla scoperta delle delizie della Granda

Si legge la Via delle Essenze Reali e automaticamente si pensa alle grandi rotte commerciali come la Via della Seta o la Via delle Spezie. Ma non bisogna andare tanto lontano, basta muoversi tra le Langhe e le Alpi, in quella grande pianura che da Torino si spande verso sud. Qui c'è uno sconosciuto polo delle essenze, che produce da solo il 30% del PIL italiano del settore: la menta, la lavanda, l'assenzio, l'issopo, la camomilla e tante altre erbe aromatiche colorano un paesaggio unico, che ha quasi sempre all'orizzonte le cime alpine e, tra loro, il Monviso. Dalla coltivazione di queste piante profumate nascono i prodotti della pasticceria di tradizione sabauda, i distillati, gli infusi, i prodotti per il benessere come saponi, shampoo, creme. Alla base di questo catena produttiva, dai campi fino all'arrivo sul mercato, ci sono gli insegnamenti dell'Azienda della Real Casa, voluta da re Carlo Alberto nel Castello di Racconigi (CN), per sperimentare nuove pratiche agricole e poi da lì, una volta perfezionate, diffonderle nel territorio.


E' un mondo di saperi e di sapori ancora ignorato dal turismo, anche da chi ha quest'area ricca di storie e di cultura alle porte di casa. Per questo è nato il sito web www.essenzereali.it, che propone un viaggio sensoriale tra le essenze, la loro storia e i prodotti da esse derivanti. E' un sito web responsive e permette di costruire il viaggio liberamente, fornendo schede informative su luoghi, aziende, Comuni, che hanno le erbe aromatiche e le essenze come filo conduttore. Si possono così scoprire il polo della menta di Pancalieri, con il suo Museo della Menta e le sue aziende produttrici, che propongono agli utenti visite ai laboratori; il distretto della lavanda di Sale San Giovanni, con i suoi paesaggi che sanno di Provenza, e con le produzioni del benessere del corpo, che, sparse nel territorio, raccontano i profumi delle essenze. Ci sono poi Carmagnola e il Museo della Canapa, Racconigi con il Castello, da cui tutto è partito, grazie alle buone pratiche dell'Azienda della Real Casa, Savigliano, con il MÚSES - Accademia Europea delle Essenze, che intende essere sintesi di questo mondo di saperi antichi e innovazione moderna, Vicoforte con la sua passione per il cioccolato e i suoi prodotti. E sbirciando qui e là, nel sito web, troviamo le quaquare di Genola, il Paolin di Savigliano, il Real Biscotto di Racconigi.

Nel sito web c'è una card, che può essere scaricata gratuitamente e che dà diritto a sconti, servizi e offerte nelle aziende partecipanti alla Via delle Essenze Reali. Visite guidate ai campi o ai laboratori, degustazioni, sconti del 10% sui prodotti in vendita, laboratori per conoscere da vicino la lavorazione delle essenze e la loro trasformazione, sono alcune delle opportunità da cogliere grazie alla card. I turisti potranno così scegliere le esperienze che intendono vivere, avendo tutti gli strumenti per conoscere gli artigiani locali, i loro laboratori, la tradizione che accompagna i loro prodotti.

Il consiglio di Le Terre dei Savoia, che ha ideato il sito web, finanziato dalla Regione Piemonte, è muoversi sul territorio avendo come punti di riferimento il Castello di Racconigi e il MÚSES di Savigliano: il primo, con l'Azienda della Real Casa, ha insegnato all'agricoltura di questo territorio a puntare sulle buone pratiche, sulla sostenibilità e sull'innovazione; nel Castello c'è anche la Bottega Reale, una vetrina delle eccellenze del territorio, siano nel food che nel benessere del corpo, che garantiscono filiere di qualità, l'uso di ingredienti locali e la produzione artigianale. Il MÚSES, che compirà un anno a settembre, intende essere un luogo di incontro, di confronto e di sintesi della cultura e della tradizione delle erbe aromatiche piemontesi e offre una singolare visione dell'arte profumiera, attraverso storia, arte contemporanea e tecnologia, in un percorso espositivo che non lascia indifferenti. Il suo Giardino dei Sensi appartiene al progetto Essenza del Territorio, una rete di paesaggi e giardini, caratterizzati dalla coltivazione di erbe aromatiche, di piante officinali e di colture orto-frutticole. Fanno parte del progetto, anche l'Orto Romano dell'Area Archeologica di Bene Vagienna, il Giardino delle Essenze dei Castelli di Lagnasco, il Giardino delle Peonie del Parco del Castello di Racconigi, tutti presenti nella Via delle Essenze Reali.

Si scopre tutta una cultura legata alle erbe aromatiche, a pochi chilometri da Torino, che è generalmente sconosciuta anche a noi torinesi. Con la Via delle Essenze Reali, è ora di scoprirla.


Nessun commento:

Posta un commento

Per un pugno di corti: il bando di concorso per la prima edizione

Per un pugno di corti è un festival cinematografico organizzato da Per un pugno di ascolti , programma che va in onda ogni giovedì sera, a...