lunedì 25 luglio 2016

TOdays Festival nelle fabbriche ex industriali. E c'è John Carpenter

Manca ancora un mese, ma è giusto segnalare già TOdays Festival, che dal 26 al 28 agosto 2016, porta nelle architetture industriali riqualificate di Barriera di Milano, a Torino, concerti, arte e spettacoli. E già solo per questa idea, di associare la musica alle ex fabbriche torinesi, meriterebbe una segnalazione, ma poi c'è il programma, studiato per coinvolgere anche le realtà, le associazioni e gli artisti del territorio. Due i cuori della manifestazione: lo sPAZIO211, un "palcoscenico a cielo aperto ideale per raccogliere, accudire e dare ossigeno alla quintessenza della produzione musicale indipendente di prima classe su scala mondiale", e la piazza coperta dell'ex INCET, intorno alla quale ci saranno installazioni e "puzzle di suoni e immagini", per sfidare "gli stili più prevedibili e i luoghi comuni più inflazionati".


Nella Galleria d'Arte Gagliardi e Domke, a poca distanza, avrà sede TOLAB, che "per tre giorni accoglie opinion maker, giovani artisti, sperimentatori, produttori di talenti, giornalisti, nuovi designer del terzo millennio e visionari dell'oggi per percorrere strade innovative, muovendosi trasversalmente fra i differenti linguaggi in campo musicale, artistico, culturale e sociale, per raccontare storie e scambiarsi esperienze in momenti di formazione, discutere sui temi legati all'industria della musica, della tecnologia e delle professionalità a essa legate". Non c'è spazio post-industriale che non sia coinvolto nel progetto, così il Museo Ettore Fico, simbolo della trasformazione delle antiche fabbriche del quartiere, ospita progetti esclusivi e site specific, "capaci di attraversare i confini fra le diverse discipline, divenendo cassa di risonanza dei linguaggi della musica e delle sue diverse contaminazioni con le altre forme dell'arte". Il clou e la festa finale, il 28 agosto 2016, al Parco Peccei, che sorge accanto ai Docks Dora.

Anche solo a parlare degli spazi e del loro ruolo in Today Festival, si rimane affascinati e incuriositi. Poi c'è il programma:

- venerdì 26 agosto 2016, si inizia allo sPAZIO211, con M83, nella sua unica data italiana, per un concerto che spazierà dallo shoegaze all'amient al synth pop. In programma anche gli italiani Pugile, Niagara e Iosonouncane. Alle ore 23, al Museo Ettore Fico, anteprima italiana del concerto di Calcutta; all'ex Incet suoneranno prima Paolo Spaccamonti e quindi John Carpenter, che suonerà dal vivo alcune delle sue colonne sonore più famose, accompagnate dalle immagini dei suoi film (negli stessi giorni, il Museo del Cinema renderà omaggio alla presenza di Carpenter in città con una selezione dei suoi film). Regis e Veronica Vasicka chiudono la giornata.

- sabato 27 agosto, ancora un'unica data italiana allo sPAZIO211: The Jesus and Mary Chain celebrano i 30 anni da Psychocandy, loro album d'esordio. Ancora musica con il trio Stearica, Giusa e Motta. Alle ore 23, al Museo Ettore Fico, Double Vision offre uno spettacolo multimediale che evolve e rinnova gli standard contemporanei della performance audiovisiva, grazie all'incontro tra Uwe Schmidt alias Atom e Robin Fox. All'ex INCET, la musica è nelle mani di Soulwax, al loro ritorno in scena, e dei nostrani I cani. Per concludere in bellezza, nella notte anche Ivan Smagghe e The Hacker.

- domenica 28 agosto, si inizia sin dal pomeriggio nel Parco Peccei, con Elio Germano e Teho Teardo, che presentano Viaggio al termine della notte, spettacolo liberamente tratto dal capolavoro di Louis Ferdinand Céline, in anteprima nazionale. Dalle ore 18, allo sPAZIO211, alcuni degli artisti internazionali che hanno abbattuto "gli steccati stilistici, tra indie ed elettronica, tra folk e sperimentazione": Goat, The Brian Jonestown Massacre, Crystal Fighters, Local Natives, Victor Kwality.

I biglietti singoli costano 20 euro più diritti di prenotazione; l'abbonamento giornaliero il 26 e il 27 agosto, con ingresso a tutti i concerti della giornata, costa 30 euro più diritti, l'abbonamento alle 3 giornate del Festival costa 65 euro più diritti di prenotazione. Le prevendite su www.ticketwone.it, al tel 892 101 e in tutti i punti vendita autorizzati Ticketoine. Ingresso gratuito al Museo Ettore Fico, Parco Peccei, Ex Fabbrica Incet (Varvara stage), Galleria d'Arte Gagliardi e Domke. Tutte le info sul sito web www.todaysfestival.com.


Nessun commento:

Posta un commento