Eventi    Luoghi   Made in TO   Progetti   Storie   In viaggio               Chi sono  Contatti

domenica 27 novembre 2016

A Govone, il Magico Paese del Natale

Prendete un castello sontuoso, con rampe di scale che sembrano un ricamo danzante sulla sua facciata; immaginatelo circondato da un parco elegante, con viste mozzafiato sui dintorni e aggiungete un paesino, che sorge arrampicato sulla collina, ai piedi del Castello, a renderlo così più regale e irraggiungibile. Siete a Govone (CN), che in questi giorni prenatalizi diventa il Magico Paese di Natale, approfittando del suo splendido castello sabaudo.


E infatti, per tutti i weekend e festivi (compreso l'8 dicembre, dunque), fino al 26 dicembre 2016 compreso, il Castello di Govone è il cuore di tutte le iniziative del Magico Paese di Natale. Qui infatti si trova la Casa di Babbo Natale, che comprende le camere degli Elfi, il salotto della signora Klaus, la cucina dello chef Saucisson; durante la visita, si potranno incontrare Antea, la regina degli Elfi, e, ovviamente, Babbo Natale, che dedicherà alcuni minuti alla raccolta delle lettere dei bambini e alle fotografie. L'ingresso alla Casa di Babbo Natale è possibile solo con le visite guidate, che comprendono anche l'animazione e durano circa 20 minuti, dalle ore 10 alle ore 19 (il biglietto costa 7 euro per gli adulti, 6 euro per i bambini 4-11 anni e gratis per gli under 3.

Tutt'intorno al Castello, nel Parco e nelle vie del centro storico di Govone, c'è il Mercatino di Natale: sono un'ottantina di casette di legno, calde e accoglienti e contribuiscono all'atmosfera natalizia, grazie alla loro offerta. Non solo le decorazioni per gli alberi e i presepi o artigianato locale, ma anche le eccellenze gastronomiche del territorio, che profumano l'aria di cioccolata, di vin brülè, di caldarroste.


Il cibo ha un ruolo essenziale anche nelle numerose attività proposte dal Paese di Natale: ci sono degustazioni dei vini locali, i laboratori che insegnano a utilizzare gli avanzi e a riscoprire ingredienti antichi come le acciughe, delizie del territorio come il burro o il pane, il cioccolato o le focacce. E molte di queste attività degustative sono pensate per i più piccoli, per educarli alle eccellenze e alla buona tavola.

Nel programma del Magico Paese di Natale ci sono anche numerosi spettacoli, ovviamente dalle atmosfere natalizie, con personaggi da fiaba, danze, magia; hanno tutti un carattere familiare e possono essere prenotati sul sito ufficiale della manifestazione, magicopaesedinatale.com.

Govone offre probabilmente uno degli eventi natalizi più riusciti, per come riesce a riunire gli interessi di tutta la famiglia e per come sa ricreare sia lo spirito del Natale, con l'incanto e la sorpresa che meravigliano i più piccoli, sia il gusto delle cose buone, siano eccellenze dell'artigianato che quelle culinarie. E' bello che questo periodo sia utilizzato per promuovere il meglio del territorio e per esaltare anche la bellezza locale, perché chissà se il Magico Paese del Natale avrebbe tanto successo senza lo straordinario fascino del Castello (non a caso Patrimonio Mondiale dell'Umanità dell'UNESCO, insieme alle Residenze Sabaude del Piemonte).

C'è solo un ma, che è il triste tallone d'Achille di ogni iniziativa turistica del nostro Paese, che promuove il territorio e non le città. A Govone non si arriva con il trasporto pubblico. La cittadina ricorda che alla domenica e nei festivi (ma la manifestazione è in corso anche il sabato), c'è la linea viola del Langhe Roero Sightseeing, che parte da Alba e, nel suo percorso circolare, tocca anche Govone. Ed è vero, c'è questa possibilità, che potete cogliere solo alle ore 11 e alle ore 15, ma non alle ore 13 o 17, perché in quegli orari, giustamente, la linea non parte da Alba, ma dalla stazione successiva, Baraccone (Castagnito); ed essendo una linea circolare a un solo senso, al ritorno dovete percorrere tutto l'itinerario mancante, circa 50 minuti, per arrivare ad Alba. Per carità, sono paesaggi bellissimi, che innamorano e se volete regalarvi questi 50 minuti nelle Langhe fate benissimo, ma dovrebbe essere una scelta, non assenza di alternative. Poi, se arrivate da Torino, calcolate che, essendo un festivo, le corse della SFM4 Torino-Bra-Alba, sono di meno e, giustamente, non sono pensate per voi turisti, ma per chissà chi, quindi partirete da Porta Susa alle 8.34 per essere ad Alba alle 9.53, avendo poi un'ora da perdere in città (che sarà sufficiente a lambire il centro storico, pensare quant'è carina Alba, bisogna tornare e stare tutto il giorno qui adesso andiamo che perdiamo il bus per Govone), perché la corsa più logica, quella delle 9.27, con arrivo alle 10.53, circola da lunedì a sabato, giustamente. Quando si dice vogliamo essere una regione turistica e vogliamo approfittare dei numerosi voli che stanno collegando l'aeroporto di Torino con il resto d'Europa! Ma, anche se siete turisti senza auto, non fatevi fermare e andate a scoprire il Magico Paese di Natale!

Tutte le info sugli orari e per prenotare i numerosi spettacoli, su www.magicopaesedinatale.com


Nessun commento:

Posta un commento