giovedì 13 aprile 2017

Or-TO, l'orto urbano di Eataly coinvolge Nizza Millefonti

Il lungo legame tra Torino e gli orti urbani si arricchisce di un nuovo elemento, Or-TO, l'Orto Urbano di Torino, sistemato nel piazzale di via Nizza 230, davanti all'ingresso di Eataly e a pochi metri dall'ingresso all'8 Gallery e al Lingotto che fu industriale. C'è qualcosa di curioso in questa location, tra la grande fabbrica e l'invito a riscoprire la natura, le buone pratiche e i prodotti della terra.


Or-TO è il primo Orto Urbano di Nizza Millefonti, è costituito da una sessantina di grandi casse di legno, sistemate su una superficie di circa 400 metri quadrati e in cui vengono coltivati piante e ortaggi. Ne avranno cura associazioni di quartiere, scuole e commercianti, perché "l'obiettivo principale è infatti quello di sensibilizzare all'educazione ambientale e alimentare, attraverso l'esperienza dell'agricoltura diretta e la conoscenza della stagionalità. Ma non solo, Or-TO sarà anche luogo di incontro e scambio inter-culturale e inter-generazionale tra le persone, grazie alla collaborazione con la Condotta Slow Food Torino Città" spiega il comunicato stampa. E quanto questo bel progetto sia stato accolto bene dal quartiere lo si è visto all'inaugurazione, con decine di bambini pronti a mettere le mani in terra, per piantare fiori, ortaggi e piante aromatiche. L'orto, voluto da Eataly, che della difesa delle buone pratiche in agricoltura ha fatto una delle chiavi del suo successo, sarà presente sul piazzale per quattro mesi, fino a luglio.


Ogni elemento di Or-TO segue una linea di sostenibilità, in accordo con le buone pratiche e in coerenza con gli obiettivi: i cassoni di legno degli orti sono ottenuti con materiale di riciclo; "il terriccio usato è l'OrtoXmille dello sponsor tecnico del progetto, Harpo, azienda triestina nata nel 1897 e che dal 2003 con la divisione 'verdepensile' si occupa di sistemi per realizzare giardini pensili sui tetti. Si tratta di un substrato pensato specificamente per gli orti urbani, naturale ed ecologico. Le sementi sono quelle biologiche e biodinamiche di Arcoiris, azienda sementiera che produce solo ed esclusivamente le proprie sementi di ortive con produttori italiani, creando una filiera etica tutta nazionale, e i piantini sono quelli della linea biologica di Vivai Gariglio di Moncalieri, vivaio biologico certificato attivo dal 1980. Or-TO è il primo orto urbano totalmente micorizzato e questo grazie ai fertilizzanti naturali Micosat della C.C.S. Aosta S.r.l., che ripristinano la biodiversità microbica, fondamentale per la fertilità del suolo e per ottenere piante sane e nutrienti". Alla realizzazione di Or-TO ha collaborato anche Orti Alti, il bel progetto delle architette Elena Carmagnani ed Emanuela Saporito che trasforma in orti urbani anche i tetti e i luoghi impensati delle città.

Sulla facciata di Eataly, c'è una fotocamera fissa installata da Nital SpA, che permetterà di realizzare un video in time-lapse, per mostrare l'intero ciclo di vita dell'orto e gli eventi a esso legati.

Nessun commento:

Posta un commento