domenica 25 giugno 2017

A luglio sulla Strada del Gran Paradiso, da Torino in bus

La Strada del Gran Paradiso è un progetto nato dalla Provincia di Torino nel 2011, per valorizzare il territorio che dalla pianura porta fino al Parco Nazionale del Gran Paradiso, con le sue tradizioni e le sue eccellenze. È un bel modo per conoscere il Canavese, terra che dista pochi chilometri da Torino, con una storia millenaria, un'enogastronomia invidiabile e tesori artistici spesso sconosciuti.


La cosa bella della Strada del Gran Paradiso è che molte delle escursioni organizzate hanno partenza da Torino, così da permettere anche ai torinesi di vivere quei territori e le loro tradizioni, senza dover usare l'auto (e avere problemi di parcheggio). E poi ci sono proposte per tutti i gusti., Per esempio, il 2 luglio 2017, la partenza da Porta Susa, a Torino, è alle ore 3.30, per poter arrivare al Colle del Nivolet alle 5.30 circa e poter godere dell'alba e dell'Alborada, il concerto corale preparato per il sorgere del sole dai cori polifonico Città di Rivarolo e Iuvenes Voces di Rivarolo diretti da Maria Grazia Laino, e dai coroiAlpi Cozie di Susa e Valsusa di Bussoleno. Alle 8, la colazione sarà al ristorante La Baracca di Serrù, a 2.200 metri; alle 10, a Ceresole Reale, si avrà il tempo per passeggiare lungo il lago e per scoprire il paesino, quindi, alle 12, si partirà per Sparone, per la passeggiata enogastronomia Stuzzicando sulle orme di Arduino lungo il sentiero che porta alla Rocca di Re Arduino, con degustazione di prodotti tipici locali. Al termine, una visita guidata alla chiesa di Santa Croce e alla Rocca di Arduino, con ritorno a Torino Porta Susa per le ore 17.30. Il costo della giornata è di 35 euro, che comprendono il bus, l'accompagnatore, il brunch alla Baracca, le degustazioni durante la passeggiata di Sparone.

Il 9 luglio 2017, la protagonista della città sarà Noasca, con partenza da Torino Porta Susa alle ore 8.30 e arrivo nel paesino intorno alle 10.15. Il programma offre la possibilità di assistere alla Messa in costume nella chiesa parrocchiale, con il Re Vittorio Emanuele II e il suo seguito. Alle ore 11.30, il corteo raggiungerà la Borgata Sassa a piedi (attenzione, una salita di cirrca 45 minuti!). Quindi, alle ore 13, si pranzerà con il re al campo e, poi, si potrà sfidare il sovrano al gioco della rana, una sorta di flipper d'antan. Dopo il ritorno a Noasca, alle ore 16.30 si potrà assistere ad alcune esibizioni equestri e, alle ore 18, partecipare a un rinfresco; il ritorno a Porta Susa per le ore 20. Il costo della giornata è di 25 euro, che comprendono il trasporto in bus con accompagnatore e il pranzo alla Sassa. Date le attività della giornata, meglio un abbigliamento adeguato, con scarpe da ginnastica o da trekking.

Per le prenotazioni, almeno tre giorni prima di ogni evento, bisogna contattare l'Ufficio del Turismo di Ivrea, telefono 0125-618131 (lunedì-sabato ore 9-13 e 15-17) o all'email info.ivrea@turismotorino.org.


Nessun commento:

Posta un commento