martedì 5 maggio 2015

Verso il Salone del Libro 2015: queste sono le Meraviglie d'Italia

Le Meraviglie d'Italia è il tema conduttore del Salone del Libro 2015 e probabilmente è il tema più bello degli ultimi anni. Di sicuro è l'argomento che, insieme alla nuova sezione Piemonte Paesaggi Storie e Meraviglie e alla Germania Paese ospite, suscita in me le maggiori aspettative. Le Meraviglie d'Italia sono sempre collegate all'ineguagliabile patrimonio culturale e artistico che abbiamo ereditato, ma il Salone prova a guardare ad esse pensando al futuro. Possono essere le Meraviglie d'Italia a salvarci, a darci una direzione per ritrovare il filo e ritornare protagonisti? In fondo è il nostro passato, quello in cui l'Europa e l'Occidente ritrovano le proprie matrici culturali: i valori e le aspirazioni di Roma, il senso del bello e le ambizioni del Rinascimento, le sorprese e le inquietudini del Barocco. In fondo era il viaggio in Italia, il Grand Tour, che completava la formazione dei giovani aristocratici del Nord Europa.


Avete visto il manifesto di questa edizione del Salone del Libro? C'è il celebre ritratto di Johan Wolfgang von Goethe sulla via Appia, dipinto da Wilhelm Tischbein nel 1787: viene immaginato su un set cinematografico, in cui hanno posto, insieme al cinema, la moda, il design, l'enogastronomia, tutti elementi che identificano oggi l'Italia all'estero. E' un gioco e un occhiolino non solo alla Germania Paese ospite, ma anche alla 'responsabilità' di Goethe, autore del celebre Grand Tour in Italia, della nostra immagine nel Nord Europa. Cosa rimane dell'Italia del Grand Tour? Come portare quell'immenso e prezioso patrimonio nella modernità? Il Salone cerca risposte affidandosi a un nuovo Grand Tour, interpretato da Cesare De Seta e Attilio Brilli, alle lezioni magistrali di volti noti come Vittorio Sgarbi o Philippe Daverio, alla nuova collana del Mulino, che suggerisce itinerari d'autore tra storia e cultura, o alla Treccani, che, con la sua L'Italia e le sue regioni, mostra la straordinaria ricchezza delle culture regionali.

Si parla del patrimonio artistico con il presidente del FAI Andrea Carandini, si ricostruisce il fascino dei giardini italiani con Paolo Pejrone, si riscopre l'importanza della cultura classica con Valerio M. Manfredi. Si parla anche di architettura, di design, di cinema, di fotografia. Ma non c'è solo lo sguardo al passato e alle potenzialità che offre al presente. C'è anche l'innovazione, in campi come la robotica e le nanotecnologie, in cui l'Italia è tra i leader mondiali. L'identità italiana del XXI secolo viene analizzata a 360°, offrendo una lettura critica, ma non per questo pessimista, proprio perché la consapevolezza del grande passato culturale può offrire solide basi per il futuro.

Le lezioni magistrali e gli incontri organizzati per Meraviglie d'Italia sono molti, il calendario completo è su www.salonelibro.it, vi segnalo gli appuntamenti a cui mi piacerebbe assistere, tempo e ubiquità non ancora raggiunta permettendo:

14 maggio 2015
ore 15.00
Meraviglie d'Italia. Gestire i tesori artistici tra pubblico e privato. L'esperienza del FAI
Sala Azzurra

15 maggio 2015
ore 15.00
Due maestri della fotografia internazionale leggono l'Italia
Sala Blu
ore 21.00
Leonardo e le altre meraviglie d'Italia raccontate da Flavio Caroli
In occasione dell'uscita dei suoi libri Anime e volti. L'arte dalla psicologia alla psicoanalisi, Leonardo. Studi di fisiognomica e Il Divisionismo
Sala Gialla

16 maggio 2015
ore 12.30
I giardiniIncontro con Paolo Pejrone
Sala Gialla
ore 17.00
Meraviglie tecnologiche d'Italia
Incontro con Riccardo Oldani e Roberto Cingolani, in occasione della pubblicazione di Spaghetti robots e Il mondo è piccolo come un'arancia
ore 20.00
Melania Mazzucco racconta la grande arte, in occasione della pubblicazione de Il museo del mondo
Sala Azzurra

17 maggio 2015
ore 13.30
La città: archeologia di un futuro possibile
Incontro con Carlo Ratti e Vincenzo Trione
Sala Rossa
ore 15.00
Le meraviglie d'Italia nello specchio del Grand TourIncontro con Attilio Brilli (Il grande racconto del viaggio in Italia, Il Mulino) e Cesare De Seta (L'Italia nello specchio del Grand Tour, Rizzoli)
Sala Blu
ore 17.00
Il destino dei centri storici e il diritto alla città
Lectio magistralis di Salvatore Settis. In occasione della pubblicazione di Se Venezia muore
Sala Rossa

18 maggio 2015
ore 16
I classici, nostri contemporanei. Meraviglie italiane da Boiardo a Verga
Intervento di Carlo Carena in occasione dei suoi 90 anni e dialogo con Gabriella Alfieri e Cristina Montagnani
Sala Blu


Sul Salone del Libro 2015 anche:
Verso il Salone del Libro 2015: incontri e showcooking di Casa CookBook - 12 maggio 2015
Verso il Salone del Libro 2015: la Germania, Paese ospite d'onore - 11 maggio 2015
Verso il Salone del Libro 2015:il programma del Salone Off - 8 maggio 2015
Verso il Salone del Libro 2015: Piemonte Paesaggi Storie e Meraviglie - 30 aprile 2015
Verso il Salone del Libro 2015: le Meraviglie d'Italia, la Germania, il Lazio - 21 gennaio 2015


Pubblicato su Eventi


Nessun commento:

Posta un commento