Eventi    Luoghi   Made in TO   Progetti   Storie   In viaggio               Chi sono  Contatti

mercoledì 23 marzo 2016

Cosa fare per Pasqua e Pasquetta in Piemonte

Non solo a Torino (qui cosa fare e cosa vedere nel capoluogo), ma anche in Piemonte, tante le proposte per il weekend pasquale.

Al Castello di Miradolo, a San Secondo di Pinerolo (TO), per l'intero weekend pasquale la mostra Caravaggio e il suo tempo, sarà aperta con orario continuato dalle ore 10 alle ore 18.30. Sono gli ultimi giorni di apertura della mostra (chiuderà il 10 aprile), che ha già superato i 20mila visitatori, dunque, una bella occasione di cui approfittare. A Pasquetta, dalle ore 15 alle ore 18, ci sarà un'originale Caccia al Tesoro Botanico per i più piccoli: con la guida di esperti, i bambini scopriranno gli alberi esotici del Parco del Castello, per essere poi premiati con una sorpresa. Il biglietto costa 5 euro e comprende l'ingresso al Parco; il biglietto famiglia, 2 adulti più 2 bambini, costa 15 euro. Per info e prenotazioni, tel 0121.502761 o email info@fondazionecosso.it.

A Bra (CN), dal 26 al 28 marzo 2016, ci saranno numerosi eventi: il 26 marzo, alle ore 12, in piazza Giolitti, il mercato dei piccoli produttori; alle ore 15, un trekking con partenza da piazza Caduti di Nassirya per una visita guidata agli orti e con merenda sinoira alle Tavole Accademiche dell'Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo (15 euro, ridotto 10 euro per gli under 12. Menù: giardiniera rossa; insalata russa; insalata tiepida di legumi dei Presidi Slow Food; sformato di ricotta, patate e erbette; soupa mitona; riso verde con fave piselli e menta; bunet. Prenotazioni entro e non oltre mercoledì 23 marzo); alle ore 16, inaugurazione della Mostra dell'Artigianato artistico, di produzione e dei servizi, con dimostrazioni dal vivo di maestri artigiani, con ingresso gratuito. A Pasqua, alle ore 16.30, nel coro della Chiesa di Santa Chiara, ci sarà il Concerto di Pasqua, con musiche di Johann Sebastian Bach. Per Pasquetta, la festa di Bra si arricchisce con la Fiera Mostra Mercato del bovino di razza piemontese, con premiazione dei migliori capi in fiera, oltre all'esposizione di numerosi trattori storici in via Trento e Trieste e la possibilità di visitare il mattatoio dalle 10 alle 14; per tutta la giornata in piazza Giolitti mostra mercato di eccellenze enogastronomiche provenienti da tutta Italia, Mercato della Terra e un'area del gusto dedicata al meglio dello street food italiano, compreso il panino Mac ‘d Bra. A Pasqua e Pasquetta, i Musei cittadini saranno aperti e visitabili con ingresso promozionale 2 per 1, dalle 10 alle 12.30 e dalle 15 alle 18. Domenica e lunedì, infine, alle ore 11 e 16, visite guidate gratuite al centro cittadino, con prenotazione consigliata allo 0172.430185. Tutte le info sul weekend pasquale a Bra, su www.turismoinbra.it.

Nella Granda, il weekend pasquale è occasione di molte riaperture. A Mondovì (CN), il Museo della Ceramica, la Torre Civica del Belvedere, con la sua esposizione di orologi solari e meccanici, il Museo Civico della Stampa aprono le loro porte e ci sarà un biglietto cumulativo, che costa 10 euro (ridotto 7 euro per over 65 e bambini tra i 6 e i 14 anni), per poterli visitare tutti a prezzo ridotto rispetto alle singole entrate; il biglietto comprende anche un viaggio sulla funicolare. Dalle ore 15, per Pasquetta in piazza, si potrà partecipare a una merenda sinoira con prodotti del Monregalese. Il Castello di Lagnasco sarà aperto a Pasqua dalle ore 10.30 alle 13 e alle 15 alle 18; il 28 marzo ci saranno un'area picnic e vari laboratori per bambini tra i 4 e 10 anni: alle ore 10.30 e alle ore 16 Crea anche tu il tuo animale fantastico, alle re 15 e alle ore 17 Inventa e riproduci il tuo stemma araldico. I biglietti per visitare il Castello e avere accesso all'area picnic costano 7 euro, i laboratori per i bambini costano 5 euro: prenotazioni entro il 27 marzo al numero di telefono 0174 47428. Aperti tutti i Musei di Saluzzo, con visite guidate (2 euro), alle ore 11 e 15.30 in Castiglia e Casa Cavassa e all'Antico Palazzo Comunale con Pinacoteca Matteo Olivero alle ore 14.30; iscrizione direttamente alla biglietteria dei vari Musei indicati. Il Castello della Manta sarà aperto a Pasquetta, con visite speciali ogni mezz'ora (ultimo ingresso alle ore 17.30), per scoprire le splendide sale e gli affreschi del Salone Baronale di questo gioiello quattrocentesco piemontese (prenotazione al numero di telefono 0175 87822). Si potrà fare un picnic nel Giardino del Castello e sarà possibile acquistare una borsa picnic e prenotare un tavolo per gruppi di 8-10 persone (per prenotazione e prezzi, telefonare al numero già indicato); il menù delle borse prevede: Mousse al tonno (finger food), insalata ai 5 cereali con verdure e legumi, manzo affumicato con pomodorini, rucola e grana, torta di mele, acqua minerale naturale; in omaggio, una confezione di mele dell'Azienda Lagnasco Group, grazie al progetto Fructus. Menù speciale per i bambini: Insalata di riso primavera, prosciutto cotto, frittatina mista, panna cotta ai frutti di bosco, acqua minerale naturale.

Nel Novese, una proposta originale e curiosa per Pasquetta: avreste mai pensato di passare il Lunedì dell'Angelo a cercare oro? Nell'Alessandrino, nella valle dell'Orba capita ancora oggi di trovare pagliuzze e pepite, che magari fanno pensare alle epopee del West e invece sono a casa nostra. Se volete provare la febbre dell'oro, il ritrovo è alle ore 9 del 28 marzo 2016 davanti al Municipio di Casacermelli (AL); alle ore 10 si raggiungerà la Cascina Merlanetta con mezzi propri e lì, guidati da esperti, si potrà cercare l'oro; alle ore 12, pranzo con farinata, grigliata mista e altre specialità locali, tutto cucinato sul posto; nel pomeriggio si potrà cercare l'oro nell'Orba o partecipare alla Grande corsa alla Pepita. La quota di partecipazione è di 15 euro (under12 10 euro). Per info tel. 339-2656342, email info@oromuseo.com. A Mongiardino Ligure (AL), Pasquetta sui prati nella Cascina Valle, per degustare il Montébore, presidio Slow Food, lì dove nasce. Tra i piatti proposti dalla Cooperativa, con self service, oltre ai formaggi del caseificio, anche la polenta con fonduta di Montébore o con raut di maiale o trippa, una selezione di specialità come il tagliere dei formaggi del Caseificio Vallenostra, il tagliere dei salumi di produzione propria, paninazzo con hamburger e verdura o con berberina e pesto, grigliata di maiale km zero, latte dolce prodotto con il latte delle pecore "da Montébore" o pastiera; ad accompagnare il tutto Riccardo con la birra artigianale di Montegioco servita alla spina, oppure i vini del territorio fra cui il Timorasso Doc della Val Borbera. Nel pomeriggio, attività per i più piccoli e possibilità di visite al caseificio in cui nasce il Montébore. Per info www.distrettonovese.it; prenotazioni, info@vallenostra.it o tel 0143 94131.

Pasquetta speciale, tutta pensata per i bambini, a Santa Maria Maggiore (VB). Da qualche tempo, è ormai tradizione che la mattina del lunedì di Pasqua ci sia una sorta di caccia al tesoro che coinvolge tutto il centro storico e che vede centinaia di bambini al lavoro (300 nell'edizione 2015!), per trovare decine di uova di Pasqua e regali per tutti (ma il premio speciale è per chi riuscirà a trovare l'uovo dorato); ma non sarà un gioco da ragazzi: bisognerà essere estremamente rapidi, in 90 minuti si dovrà trovare il maggior numero possibile di ovetti! La manifestazione si chiama S...cova l'ova ed è gratuita per i bambini fino a 12 anni, accompagnati dai loro genitori. Nel pomeriggio, S...pazza Pasquetta porterà alla scoperta del Museo dello Spazzacamino, con visite guidate e letture che racconteranno la dura vita degli spazzacamini. Tutte le info su www.santamariamaggiore.info.


Nessun commento:

Posta un commento

Per un pugno di corti: il bando di concorso per la prima edizione

Per un pugno di corti è un festival cinematografico organizzato da Per un pugno di ascolti , programma che va in onda ogni giovedì sera, a...