lunedì 21 marzo 2016

Cosa fare a Pasqua e a Pasquetta 2016 a Torino

Entriamo oggi nella Settimana Santa del Cristianesimo e abbiamo tutto il tempo di scoprire cosa fare e cosa vedere a Torino e dintorni nel weekend pasquale.

Quest'anno Pasqua coincide con il primo weekend di primavera, una bella occasione per riscoprire la collina, appena diventata Riserva della Biosfera dell'UNESCO. La Dentiera che sale da Sassi a Superga, funzionerà sia domenica 27 che lunedì 28, a partire dalle ore 9, con cadenza oraria; nel pomeriggio, a partire dalle ore 14, raddoppio delle corse con cadenza ogni mezz'ora, fino alle ore 20 (ultima corsa da Superga alle ore 20.30); la tariffa per i festivi è 6 euro corsa semplice e 9 euro andata e ritorno. Tutte le info su www.gtt.to.it

Si naviga sul Po con Valentino e Valentina, che inaugurano il nuovo orario proprio nel weekend pasquale, a partire dal 26 marzo. Il percorso parte dai Murazzi e arriva a Italia 61, con fermata intermedia al Borgo Medievale; il biglietto andata o ritorno costa 6 euro (4 nei feriali...), per una sola tratta, sia Murazzi-Borgo Medievale o Borgo Medievale-Italia 61, costa 4 euro (2,5 nei giorni feriali); gli under 6 viaggiano gratis per ogni adulto pagante; chi ha il biglietto della giornata del Museo Nazionale del Cinema+Ascensore Panoramico della Mole Antonelliana ha diritto al biglietto ridotto a 4 euro. Tutte le info su www.gtt.to.it.

E al Borgo Medievale ci sono varie iniziative per festeggiare Pasqua e Pasquetta. Per tutto il weekend ci sarà la mostra mercato di Confartigianato, per promuovere gli artigiani piemontesi, non solo attraverso la vendita dei prodotti del territorio, ma anche attraverso dimostrazioni di lavorazioni dal vivo. Il 26 marzo, la Cricca dij mes-cià ripercorrerà le vie del Borgo riprendendo la vecchia tradizione di 'cantare le uove': tra Langhe e Roero i musicisti andavano di cascina in cascina facendo una questua delle uova con canzoni in dialetto. Alle ore 15.30, per i bambini, ci sarà La Gallina nella Rocca fa le uova, la storia di una gallina considerata portafortuna perché sapeva fare le uova magiche. Per tutto il weekend il Giardino del Borgo Medievale sarà aperto straordinariamente al pubblico per mostrare le fioriture primaverili del Giardino delle Delizie. "Sarà possibile ammirare una particolare collezione di primule coltivate e selvatiche in piccoli vasi di terracotta usati in passato dai vivai storici piemontesi. In collaborazione con vivaisti specializzati, tra cui Barnhaven in Francia e Il Peccato Vegetale in Lombardia sono state selezionate primule per ripercorrere la storia di una specie molto amata nei giardini tra fine ottocento e inizio novecento e poi perduta con l'arrivo di nuove e più interessanti piante. Accanto alle primule altre curiosità botaniche che annunciano la primavera: una piccola collezione di polmonarie dagli allegri fiori bianchi, rosa, azzurri e le foglie macchiettate di bianco-argento e i primi bulbi a fioritura primaverile come fritillarie, narcisi e campanellini" spiega il comunicato stampa. Aperture straordinarie anche nei weekend del 2-3 e 9-10 aprile, in attesa dell'apertura ufficiale, il 16 aprile.

Musei Reali proporranno nel weekend uno degli eventi della bella stagione, la riapertura dei Giardini Reali, a ingresso gratuito per queste prime settimane; il 28 marzo, a Pasquetta, ci sarà l'inaugurazione ufficialecon un ricco programma di rievocazioni storiche, danze e concerti. Ma, a Palazzo Reale, non perdetevi neanche l'apertura straordinaria delle Cucine, che prosegue per tutto marzo, compreso il weekend pasquale. E per il calendario di Ogni opera è un mondo, il giorno di Pasqua le tre visite in un'ora sono Un quadro come un libro. La Passione di Cristo di Hans Memling, circa 1470 (Galleria Sabauda, al piano terra), La Pace, il Furor guerriero ed Ercole addormentato: il dipinto di Jan Miel per la Sala del Trono di Palazzo Reale, 1662, (Palazzo Reale, nella Sala del Trono), Non ho mai smesso di guadagnare e non ho mai smesso di perdere. La stele funeraria di un mercante del II sec. d.C. (Museo di Antichità, Settore collezioni storiche).

Alla Pinacoteca Agnelli, al Lingotto (via Nizza 230), apertura con orario continuato dalle ore 10 alle ore 19 in entrambi i giorni di festa; per i più piccoli, il 28 marzo alle ore 16, il laboratorio A Pasquetta con Matisse, che inviterà i bambini a scoprire gli spazi rappresentati da Matisse fino a sviluppare il tema della libertà, simboleggiata da uccellini da realizzare con il collage per popolare "un unico grande cielo di carta: il quadro di Matisse oltre la finestra".

Alla Palazzina di Caccia di Stupinigi, Pasqua e Pasquetta propongono divertenti cacce al tesoro per i più piccoli, con partenze alle ore 15 e alle ore 16.30; la caccia, porterà i bambini e i genitori alla scoperta del fascino della Palazzina, tra filastrocche e indovinelli che faranno trovare un uovo al cioccolato a chi risolverà tutti gli enigmi. Visita solo su prenotazione, al numero di telefono 011 6200634 o all''email biglietteria.stupinigi@ordinemauriziano.it.

Alla Reggia di Venaria Reale, non solo le mostre attualmente in corso, ma anche numerose attività. Il 28 marzo, ogni ora, a partire dalle ore 11 fino alle 18, i bambini potranno partecipare a una Caccia all'Uovo, per trovare uova di Pasqua nascoste da personaggi provenienti dal passato. A Pasquetta riprenderanno anche le grandi attrazioni dei Giardini della Reggia: lo spettacolo del Teatro d’Acqua della Fontana del Cervo nella Corte d'onore, il tour con il trenino la Freccia di Diana, la navigazione in gondola nella Peschiera, il giro del Gran Parterre con la Carrozza a cavallo. Le Giornate del Re saranno dedicate ai Giochi di Corte: dalle ore 11 alle ore 19 nell'allea di Terrazza, i Colori de Monstre, ossia una galleria di 25 giochi di legno, costruiti artigianalmente e per tutte le età; dalle ore 11 alle 19, nell'Allea Reale, la Corte dei Giochi, una lunga teoria di giochi in legno, per imparare tutti giocando, grandi e piccini. Nella Sala della Musica, alle ore 12.15 ci sarà anche il Concerto di Mezzogiorno, con musiche di Schicksal e Paganini.

Durante il weekend saranno aperti i principali Musei cittadini e sono molte le mostre che si possono visitare in quest'occasione: Il Nilo a Pompei al Museo Egizio (via Accademia delle Scienze 7), Da Poussin agli Impressionisti e Fashion a Palazzo Madama (piazza Castello), Matisse e il suo tempo a Palazzo Chiablese (piazzetta Reale), Piero Gilardi. May Days in Turin 1981-2013 e Braco Dimitrijevic alla GAM (via Magenta 31), Botto&Bruno. Society, you’re a crazy breed alla Fondazione Merz (via Limone 24), Spiritelli, amorini, genietti e cherubini,  al Museo Accorsi-Ometto (via Po 55); apertura straordinaria anche al Museo Fico (via Cigna 114), dove potrete seguire le mostre dedicate a Florence Henri, a Renato Birolli, ai Paradisi Ritrovati di Ettore Fico e Truly Design. Al Museo dell'Automobile (corso Unità d'Italia 40), potrete visitare la mostra appena inaugurata The Jaguar Heritage Project e vedere la W Motors Lykan, protagonista di Fast and Furious 7 e prodotta in soli sette esemplari.

Dal 25 al 28 marzo 2016, al Cortile del Maglio, in via Borgo Dora, la birra artigianale incontra il cibo di strada italiano e internazionale: è tempo di Birra d'Ecc. Quattordici microbirrifici artigianali e birrifici selezionati, con i maestri birrai, permetteranno gli abbinamenti più adeguati con lo street food, proveniente da diverse regioni italiane e da vari Paesi come Spagna, Messico, Argentina. Si inizia il 25 alle ore 18, poi la cena animata da DJ Mister Salo e, quindi, dalle ore 21.30, concerto Movie Music Movin' Band; il 26 marzo, in contemporanea con il Balon, gli stand apriranno dalle ore 11 e dalle ore 21, cena animata con Mister Salo, and The Voice Fabiolino Sunfly; il 27 marzo, giorno di Pasqua, apertura degli stand alle ore 10 e, dalle ore 18, Ballando sotto il Maglio con i Kimbara Musical Show, dalle 21 cena animata e concerto dei Nerovinile; il 28 marzo, infine, apertura alle ore 11 e pomeriggio in musica, con cena animata da Mister Salo, Mailine e Hilander. Per ogni info, il sito web è www.birradecc.it.

E se la mattina di Pasqua avete voglia di una passeggiata tra i caffè storici e le botteghe torinesi, alle ore 10.30 partirà il Chocolate Tour delle Guide Bogianen; "durante la visita, famose cioccolaterie ci offriranno assaggi di avvolgenti specialità al cioccolato, simbolo dell'arte dolciaria piemontese" promettono le guide. La passeggiata dura un paio d'ore, il biglietto costa 10 euro + 5 per le degustazioni (gratuito per under 11 senza degustazioni); prenotazione obbligatoria al numero di telefono 3295875825 o all'email info@guidebogianen.com


Nessun commento:

Posta un commento