sabato 12 marzo 2016

Ogni opera è un mondo: in meno di un'ora tre capolavori dei Musei Reali!

Non so se si possa considerare già il tocco del nuovo Direttore Enrica Pagella, maestra della rinascita di Palazzo Madama, ma i Musei Reali di Torino sono una fucina di idee e nelle ultime settimane non hanno smesso di lanciare iniziative appassionanti e originali, per farsi conoscere dai torinesi e dai turisti e per diventare protagonisti della vita cittadina.

La nuova proposta, Ogni opera è un mondo, riguarda la domenica pomeriggio e invita a "un intermezzo in compagnia di un'opera d'arte". Si tratta di un incontro di un'ora, per saperne di più su tre opere appartenenti a Palazzo Reale, Armeria Reale, Galleria Sabauda e Museo di Antichità; siano esse opere delle collezioni o architetture e affreschi della loro struttura; si passa dai reperti archeologici del Museo d'Antichità, ai capolavori della pittura europea custoditi in Galleria Sabauda dalle architetture nascoste di Palazzo Reale (la Scala delle Forbici!), alle armi cavalleresche dell'Armeria Reale (ed è inevitabile pensare all'Ariosto!), fino alla visita che chiude il ciclo, il 29 maggio, con cartina alla mano, per scoprire il complesso dei Musei Reali dall'esterno, nei Giardini Reali riaperti, con la guida del direttore Pagella.

Solo a leggere il calendario di appuntamenti organizzati da marzo a maggio si percepisce quale straordinaria ricchezza e varietà culturale conservano i Musei Reali.

E per rendere ancora più diretto il rapporto dei Musei con i loro visitatori, da giugno, le opere da scoprire in un'ora saranno scelte dal pubblico. Basterà scattare una foto e inviarla all'email pr-to@beniculturali.it, indicando, se si vuole, anche le ragioni della propria preferenza. I Musei Reali interagiscono sempre di più, dunque, con il pubblico. E lo fanno sentire protagonista, perché, come spiegano nel loro sito web, "Attraverso le vostre scelte, il museo potrà sperimentare nuovi percorsi di narrazione e costruire un itinerario inedito, che chiameremo con un nuovo nome: 'Ogni opera è anche il mio mondo'".

L'attività è compresa nel prezzo del biglietto d'ingresso ai Musei Reali (12 euro, ridotto 6 euro per ragazzi 18-25 anni, gratuito per under 18, possessori delle tessere Abbonamento Musei e Torino+Piemonte Card, per disabili e accompagnatori), non è necessaria la prenotazione.

Questo il calendario dei quadri raccontati, domenica per domenica, fino a maggio

13 marzo 2016, ore 16
Nel segno di Venezia. La cena in casa di Simone di Paolo Veronese, 1555-1556
Galleria Sabauda, al primo piano
Una chiesa per una vittoria: La battaglia di San Quintino di Jacopo Palma il Giovane, 1582-1585
Palazzo Reale, nel Salone degli Svizzeri
'Rotolata' dai monti. Un'enigmatica testa di pietra dalle Prealpi biellesi, VI-V sec. a.C.
Museo di Antichità, nel settore del territorio piemontese

20 marzo 2016, ore 16
L'undicesima fatica: Ercole nel giardino delle Esperidi di Pieter Paul Rubens, circa 1640
Galleria Sabauda, al primo piano
'Arma virumque cano…': le armi antiche nell’Armeria Reale
Palazzo Reale, in Armeria
Sbarcato a Le Havre, 1846. Il rilievo di Sargon II, dal Tigri alle rive del Po, 717-707 a.C.
Museo di Antichità, nel settore delle collezioni storiche

27 marzo 2016, ore 16
Un quadro come un libro. La Passione di Cristo di Hans Memling, circa 1470
Galleria Sabauda, al piano terra
La Pace, il Furor guerriero ed Ercole addormentato: il dipinto di Jan Miel per la Sala del Trono di Palazzo Reale, 1662
Palazzo Reale, nella Sala del Trono
Non ho mai smesso di guadagnare e non ho mai smesso di perdere. La stele funeraria di un mercante del II sec. d.C.
Museo di Antichità, Settore collezioni storiche

10 aprile 2016, ore 16
Nel segno di Venezia. La cena in casa di Simone di Paolo Veronese, 1555-1556
Galleria Sabauda, al secondo piano
La Scala delle Forbici. Un capolavoro di Filippo Juvarra
Palazzo Reale, nel Salone degli Svizzeri
'Rotolata' dai monti. Un'enigmatica testa di pietra dalle Prealpi biellesi, VI-V sec. a.C.
Museo di Antichità, nel settore territorio del territorio piemontese

17 aprile 2016, ore 16
L'undicesima fatica: Ercole nel giardino delle Esperidi di Pieter Paul Rubens, circa 1640
Galleria Sabauda, al primo piano
'Le donne, i cavallier, l'arme, gli amori…': armi e armature del Rinascimento nell'Armeria Reale
Palazzo reale, in Armeria
Sbarcato a Le Havre, 1846. Il rilievo di Sargon II, dal Tigri alle rive del Po, 717-707 a.C.
Museo di Antichità, nel settore delle collezioni storiche

24 aprile 2016, ore 16
Un quadro come un libro. La Passione di Cristo di Hans Memling, circa 1470
Galleria Sabauda, al piano terra
Torino come Versailles, la Galleria del Daniel e il pittore viennese Seyter, circa 1690
Palazzo Reale, nella Galleria del Daniel
Non ho mai smesso di guadagnare e non ho mai smesso di perdere. La stele funeraria di un mercante del II sec. d.C.
Museo di Antichità, Settore collezioni storiche

8 maggio 2016, ore 16
Nel segno di Venezia. La cena in casa di Simone di Paolo Veronese, 1555-1556
Galleria Sabauda, al secondo piano
Gioielli d’Europa: dai fucili della scuola di Monaco alle armi del Principe Eugenio di Savoia
Palazzo Reale, in Armeria
'Rotolata' dai monti. Un'enigmatica testa di pietra dalle Prealpi biellesi, VI-V sec. a.C.
Museo di Antichità, nel settore territorio del territorio piemontese

15 maggio 2016, ore 16
L'undicesima fatica: Ercole nel giardino delle Esperidi di Pieter Paul Rubens, circa 1640
Galleria Sabauda, al primo piano
La Scala delle Forbici. Un capolavoro di Filippo Juvarra
Palazzo Reale, nel Salone degli Svizzeri
Sbarcato a Le Havre, 1846. Il rilievo di Sargon II, dal Tigri alle rive del Po, 717-707 a.C.
Museo di Antichità, nel settore delle collezioni storiche

22 maggio 2016, ore 16
Un quadro come un libro. La Passione di Cristo di Hans Memling, circa 1470
Galleria Sabauda, al piano terra
Dall'acciaio all'avorio, dall'acquaforte al koftgari: i materiali e le tecniche decorative
Palazzo Reale, in Armeria
Non ho mai smesso di guadagnare e non ho mai smesso di perdere. La stele funeraria di un mercante del II sec. d.C.
Museo di Antichità, nel Settore collezioni storiche

29 maggio 2016, ore 10 e ore 16
La parola al Direttore
Musei Reali: lo spazio che li unisce. Una passeggiata cartine alla mano per capire i musei da fuori.
Giardini Reali, alla fontana nuova


Nessun commento:

Posta un commento