sabato 9 luglio 2016

Il Torino Classical Music Festival rende omaggio al Giappone

Dal 12 al 17 luglio 2016 è di nuovo Torino Classical Music Festival: l'appuntamento estivo con la musica classica e le grandi orchestre torinesi torna in piazza San Carlo e quest'anno propone un ponte ideale con il Giappone, in occasione dei 150 anni di relazioni tra il Paese asiatico e l'Italia. I concerti inizieranno ogni sera alle ore 21.30 e saranno preceduti, un quarto d'ora prima, da una guida all'ascolto, un video realizzato con la collaborazione di Alberto Mattioli, giornalista e critico musicale (12, 14, 15 luglio) e Giampaolo Pretto direttore musicale dell'Orchestra Filarmonica di Torino (13, 16 e 17 luglio) che introdurrà alle musiche che si ascolteranno.


In piazza ci saranno 2400 sedie, per i fortunati che arriveranno per primi; saranno allestiti anche tre grandi schermi, per facilitare la visione a chi sarà lontano dal palcoscenico: due saranno ai lati del palco, uno dietro al monumento a Emanuele Filiberto. L'ingresso agli spettacoli è gratuito. Il sito web con tutti gli aggiornamenti e le info è www.torinoclassicalmusic.it.

Il calendario degli appuntamenti è il seguente:

12 luglio 2016
Su libretto di Illica e Giacosa, in una nuova versione della Madama Butterfly di Giacomo Puccini, appositamente scritta da Vittorio Sabadin per questa serata, l'opera, allestita in forma semiscenica e senza intervalli, conduce lo spettatore attraverso gli intrecci di questa tragedia giapponese intrisa di esotismo.
Orchestra Filarmonica di Torino

13 luglio 2016
Le grandi pagine concertistiche per strumento solista, con un ampio spazio dedicato al repertorio sinfonico. Il il trombettista Roberto Rossi esegue in veste di solista il Concerto per tromba in mi bemolle maggiore di Haydn e, la violoncellista Miriam Prandi, il Concerto per violoncello di Saint-Saens. Si chiude con la celeberrima Sinfonia n. 4 "Italiana" di Mendelssohn.
Orchestra e Coro del Teatro Regio

14 luglio 2016
Protagonisti della serata, il compositore tedesco Richard Strauss, con la Suite dall'opera Der Rosenkavalier e la Danza dei sette veli dall'opera Salomè e l'austriaco Johann Strauss, di cui sono proposti brani che vanno dalla Maerchen aus dem Orient alla Trisch-trasch Polka. Sul podio Juraj Valčuha.
Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai

15 luglio 2016
Donato Renzetti dirige un programma che comprende brani di Antonin Dvořak, Jean Sibelius e Leonard Bernstein in un ideale viaggio musicale che unirà l’Europa con l'America.
Orchestra del Teatro Regio

16 luglio 2016
Protagonisti della serata saranno autori russi come Sergej Prokof'ev, con i brani scelti dalle suite del balletto Romeo e Giulietta, Aleksandr Borodin con le Danze polovesiane da Il Principe Igor; quindi il poema sinfonico Pini di Roma di Ottorino Respighi per chiudere con il celeberrimo Bolero di Maurice Ravel.
Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai

17 luglio 2016
Due solisti orientali, Suyoen Kim, violinista coreana da due anni partner artistico di OFT, che realizza il Concerto per violino di Čajkovskij e, Chloe Mun, pianista coreana vincitrice del Concorso Busoni, che interpreta il Secondo Concerto di Rachmaninoff. La chiusura con una selezione delle Danze slave op. 46 di Dvořak.
Orchestra Filarmonica di Torino


Nessun commento:

Posta un commento