martedì 12 settembre 2017

La Notte degli Archivi di Torino, un viaggio nella memoria storica

Il 15 settembre 2017 torna la Notte degli Archivi, un evento nato l'anno scorso per far scoprire un patrimonio generalmente sconosciuto, quello degli archivi storici di aziende pubbliche e private italiane. Come sostengono gli organizzatori, "è un viaggio nella memoria storica, alla scoperta di un tesoro inestimabile che identifica il nostro passato". La formula è la stessa dello scorso anno: gli archivi storici aprono le porte al pubblico, con visite guidate e alla presenza di scrittori e giornalisti che animeranno la serata con le loro letture.

Gli Archivi partecipanti sono ventuno e si occupano di temi lontani e sorprendenti. Dall'Archivio del Conservatorio Giuseppe Verdi (piazza Bodoni), dove i visitatori saranno accolti da Boosta dei Subsonica, qui in veste di scrittore, all'Archivio dell'IREN (corso Ferrucci 123/A), dove si assisterà a un reading di Giuseppe Culicchia (due i turni di visita, alle ore 19.30 e 21). Dall'Archivio Storico del Liceo Gioberti (via SantOttavio 11), in cui Paolo Di Paolo analizzerà i primi passi della ricerca intellettuale di Piero Gobetti, all'Archivio Storico del Teatro Regio (piazza Castello 215), in cui Marcello Fois ricorda il ruolo di Arturo Toscanini, che fu direttore stabile del teatro e che diresse la prima assoluta della Bohème di Giacomo Puccini e la prima italiana del Crepuscolo degli dei di Richard Wagner.

Spulciando ancora nel programma, al Polo del '900 (via del Carmine 4) varie chiavi di lettura su cosa rimarrà del '900, con la collaborazione dell'Archivio Nazionale Cinema d'Impresa: alle ore 19 Siamo il nostro profilo social? L'immaginario collettivo rivelato dalle nostre tracce digitali, con Davide Bennato; alle ore 20, Carte, immagini, facce e voci dal Polo del '900, Archivi aperti (visita guidata con gruppi di 12 persone); alle ore 21, Che tempi! Video appunti per un diario sociale di Marco Peroni e Claudio Bovo con Claudio Bovo e Maurizio Verna. All'Archivio del Politecnico di Torino, al Castello del Valentino, Maurizio Crosetti concentrerà l'attenzione su Carlo Mollino, e, in Sala delle Colonne, ci sarà un'esposizione di documenti originali del fondo archivistico Carlo Mollino. L'Archivio Storico della Città di Torino racconterà I migliori anni del boom con Anton Emilio Krogh e Rita Pavone, mentre Luca Indemini ed Enrico Pandiani racconteranno un viaggio nel tram dei cambiamenti con l'Archivio Storico GTT-ATTS (sarà davvero un viaggio per Torino, a bordo di tram storici, con partenza da piazza Castello).

Basterebbero questi archivi e questi eventi per illustrare la singolarità e il fascino della Notte degli Archivi, ma gli appuntamenti che meritano una segnalazione sono tanti: ci sono anche l'Archivio Storico della Compagnia di San Paolo (piazza Bernini 5), dove ci sarà Irene Dionisio; l'Archivio Storico di Italgas (corso Palemo 3), con Bruno Gambarotta; l'Archivio Storico Reale Mutua (via Garibaldi 22), dove il pubblico sarà in compagnia di Fabio Geda; l'Archivio Storico dell'Accademia di Agricoltura di Torino (via Andrea Doria 10), con Luca Mercalli, per arrivare a uno dei più noti archivi torinesi, l'Archivio di Stato di Torino (piazza Castello 209) raccontato da una nuova torinese, la scrittrice sarda Michela Murgia.

Questi sono solo alcuni degli archivi partecipanti alla Notte, tutti hanno proposte interessanti, tutti hanno una storia da raccontare che merita di essere ascoltata: sarà difficile scegliere quali visitare in una sola notte, non perdetevi d'animo e consultate il programma, nella pagina ufficiale della manifestazione, dove trovate anche le modalità di partecipazione, archivio per archivio!


Nessun commento:

Posta un commento