Stombatura della Dora: il progetto è cambiato

È stato stamattina. Dopo aver demolito la soletta che copre ancora la Dora, nel Parco Dora, e averli lasciati in piedi, le scavatrici hanno iniziato ad abbattere anche i setti. Così, in poche ore, è cambiato lo scenario nel lotto Valdocco ed è stato chiaro che la stombatura della Dora non sta seguendo il progetto presentato dal Comune di Torino, e ancora presente nel suo sito web. Quel progetto prevedeva sì la rimozione della soletta, ma non quella dei setti, le pareti verticali che la sostenevano, che sarebbero stati lasciati in tutta la loro lunghezza. Ad attraversare il fiume ci sarebbero state tre passerelle pedonali, che sarebbero state appoggiate anche ai setti. Niente di tutto questo a quanto pare verrà realizzato.


Con la demolizione dei setti di tutto il lato orientale della soletta, evidentemente si sta realizzando un altro progetto. Probabilmente la Dora verrà liberata completamente dal suo passato industriale e verrà lasciata una sola passerella centrale, che faciliti il passaggio tra le due rive ai fruitori del parco. Sarebbe decisamente un progetto più bello del precedente, con il fiume libero di scorrere nel suo letto e con una passerella, magari un frammento della soletta che si sta demolendo, che permetterà di raggiungere facilmente le Isole del Parco e lo SNOS, Stazione Dora e le vie retrostanti l'Environment Park (adesso i pedoni devono 'circumnavigare' la Dora e tutta l'area di Valdocco Nord, non ancora sistemata). Come sarà questo progetto, al di là delle speculazioni di chi osserva i lavori?


Stamattina ho contattato l'ufficio stampa del Comune di Torino, alla ricerca di un rendering, di un qualcosa che illustrasse il nuovo progetto e spiegasse le ragioni delle modifiche. Non mi è stato fornito alcun materiale, ma ho ricevuto un'informazione preziosa: il progetto della Dora stombata verrà presentato all'inizio di ottobre, quando i lavori saranno terminati. Dunque, tra un paio di mesi la stombatura dovrebbe essere giunta al termine e dovremmo finalmente saperne di più sulle modifiche del progetto. Considerando il ritmo con cui stanno procedendo i lavori, pare che questa volta si arriverà puntuali alla scadenza. Quando si vuole, anche l'Italia sa fare le cose con puntualità.

[AGGIORNAMENTO]
Il 4 settembre 2017, il sindaco Chiara Appendino, accompagnata dagli Assessori all'Urbanistica Guido Montanari e all'Ambiente Alberto Unia, ha visitato il cantiere della stombatura della Dora. In una diretta su Facebook, ha espresso la soddisfazione per i lavori, mentre l'assessore Montanari ne ha approfittato per mostrare una piantina del progetto che si sta seguendo. L'immagine che vi propongo è stata presa dal video, la qualità non è ottima, dunque, ma sufficiente per avere un'idea del progetto che si sta realizzando, i cui tempi rimangono confermati: fine settembre-inizio ottobre la fine della stombatura, quindi la sistemazione delle rive, con la partecipazione dei cittadini per il disegno del lato settentrionale, definito dalla Dora e da corso Mortara. Come chiarito da Montanari, il nuovo progetto prevede l'abbattimento dei setti, in modo che si possa ammirare la Dora nella sua interezza, e una sola passerella centrale sul fiume, in asse con l'ingresso al Parco da via Costaguta.




Commenti

  1. L'immagine in questione mostrata da Montanari circola anche sul blog skyscrapercity.
    Nessuno si è accorto che è un'immagine "specchiata"?

    RispondiElimina
  2. Probabilmente sul forum di skyscrapercity avranno fatto come ho fatto io, uno screenshot del video. Da cosa dedice che sia specchiata l'immagine? non si vedono né corso Principe Oddone né via Livorno, per poterlo dire, almeno, io non li vedo ;)

    RispondiElimina

Posta un commento