martedì 30 gennaio 2018

Cosa fare a febbraio a Torino: da Guttuso a Strauss, dal cioccolato alle Cucine Reali

Febbraio a Torino è uno strano mese. Tecnicamente è inverno e se lo dubitiamo è capace di gelate o nevicate che. Ma ci sono anche certe giornate di sole alto, di Alpi in vista e di temperature tiepide che pensi subito che la primavera sia ormai nell'aria. Così, nelle montagne russe della stagione, guarda all'inverno pensando alla primavera. Forse anche per questo partono gli eventi cult, che segneranno l'anno e offre tante cose da fare.

La prima che merita di essere segnalata è la mostra Renato Guttuso – L'arte rivoluzionaria nel cinquantenario del '68, alla GAM (via Magenta 31) dal 23 febbraio al 24 giugno 2018; è no dei grandi eventi dell'anno per Torino, se ne riparlerà dopo l'inaugurazione, intanto segnatevelo. Come sono da segnare anche gli appuntamenti alle OGR, in corso Castelfidardo 22: il programma delle Arti Visive del 2018 parte il 2 febbraio, con Tino Sehgal, in Italia per la prima volta con un progetto site specific, dopo aver vinto il Leone d'Oro alla Biennale di Venezia 2013: per le OGR ha "ideato una complessa coreografia che vede la partecipazione di più di cinquanta interpreti, pensata come un unico grande movimento in continua mutazione durante il corso della settimana" il suo lavoro sarà al Binario 1 delle OGR fino al 17 marzo 2018.

Il primo weekend di febbraio, dall'1 al 4, però, è di Automotoretrò, al Lingotto Fiere (via Nizza 294), associata per il nono anno consecutivo a Automotoracing, all'Oval. La prima kermesse è dedicata al motorismo storico, la seconda al mondo delle corse; da non perdere, per gli appassionati, la Lancia Rally037, leggendaria vettura che vide al suo volante Walter Rohl, Markku Alen, Henri Toivonen, la Citroën 2CV e la Land Rover, che festeggiano i loro primi 70 anni. Ci saranno anche esibizioni in pista (tra gli ospiti Graziano Rossi, pilota padre del mitico Valentino), esperienze immersive e simulatori di velocità

Dal 2 al 25 febbraio 2018, Torino è musica classica e celebra Richard Strauss; una trentina di istituzioni culturali cittadine hanno preparato un ricco calendario di eventi e concerti, che permetteranno di ascoltare dal vivo, in varie sedi cittadine, dal Teatro Regio a Palazzo Barolo, dall'Auditorium Vivaldi al Cine Teatro Baretti, dal Circolo Lettori alla chiesa della Gran Madre di Dio, passando per l'inevitabile Goethe Institut, musica ed esperti; ci sarà spazio anche per film e memorie. Un programma imperdibile per un musicista che ha avuto un forte rapporto con l'Italia e che a Torino ha visto ben due opere rappresentate per la prima volta in Italia, da Salome, di cui Strauss fu anche direttore d'orchestra, a Ariadne auf Naxos. Il programma completo, in .pdf, può essere scaricato da www.teatroregio.torino.it.

Ancora, tra le cose da fare, fino al 25 febbraio 2018, da venerdì a domenica (con l'eccezione del 4 febbraio), Palazzo Reale aprirà eccezionalmente le Cucine Reali e l'Appartamento del Re, così chiamato perché abitato da Vittorio Emanuele III nei suoi soggiorni torinesi; le visite, guidate, costano 4 euro, si terranno esclusivamente in gruppo (max 25 persone), alle ore 10, 11, 12, 15, 16, 17; non è necessaria la prenotazione.

Il 10 febbraio 2018, dalle ore 21, con Turismo Torino e Bus Company torna Turin Dark Experience, "un viaggio nelle ombre di Torino in cui si mescolano storia, leggende e casi di cronaca, tradizioni magico-esoteriche e società segrete"; tutte le info su www.buscompany.it.

La Settimana del Cioccolato è il grande evento di Eataly Lingotto (via Nizza 230/14), dal 12 al 18 febbraio, con tanti appuntamenti: corsi, degustazioni gratuite, speciali show cooking e gustosi eventi dedicati alla mixology; alla vigilia di San Valentino c'è anche una lezione di cucina sul cioccolato afrodisiaco. Il programma completo sarà presto online su www.facebook.com.

Al Circolo dei Lettori, in via Bogino 9, c'è un focus di tre martedì sul Giappone oltre gli stereotipi, alle ore 18: 13 febbraio Naturali per natura – La spiritualità, con Massimo Soumaré, scrittore e traduttore; 20 febbraio, Dall'anno 1000 a oggi – La letteratura, con Gianluca Coci, traduttore e iamatologo, e Antonietta Pastore, traduttrice per Einaudi; 6 marzo Provare per credere – Il cibo, con Stefania Viti, giornalista e scrittrice specializzata sul Giappone).
Tre notti con la Costituzione celebra i 70 anni della nostra Carta e invita a conoscerla meglio con i seguenti appuntamenti, tutti alle ore 21: 5 febbraio: Come nasce la Costituzione (Quale democrazia sognavano i padri costituenti?  Quali i necessari compromessi che portarono alla nascita di una magnifica utopia?), 19 febbraio, I principi fondamentali (Fulvio Croce e Giorgio Ambrosoli, Luigi Calabresi e Boris Giuliano, Carlo Casalegno e Peppino Impastato, Pio La Torre e Guido Rossa: gli italian heroes fedeli alla Repubblica fino alla morte), 5 marzo, Un tesoro da migliorare (La Costituzione può essere riformata? Grandi dibattiti culturali agitano il Paese: la libertà di espressione e le fake news, il diritto alla salute e il fine vita, il fenomeno dei migranti e lo ius soli).
Il 4 marzo, infine, si vota per il rinnovo del Parlamento e al Circolo dei Lettori ci sono due incontri, curati da YouTrend: Cosa dicono i sondaggi e come funziona il Rosatellum (12 febbraio, ore 21) e Fra comunicazione politica e scenari del dopo-voto (26 febbraio, ore 21).

Se amate il mondo dell'editoria, vi segnalo questa serie di appuntamenti organizzati dalla Libreria Luna's Torta di San Salvario (via Belfiore 50) e dall'associazione culturale Switch on Future: il 3 e 24 febbraio e il 17 marzo 2018 tre case editrici indipendenti racconteranno il loro lavoro e risponderanno alle domande del pubblico, in un incontro diretto e informale durante il brunch. Il 3 febbaraio ci sarà CasaSirio, il 24 febbraio toccherà ad AutoriRiuniti e il 17 marzo, infine, a Intermezzi; le prenotazioni per assistere agli incontri e per il brunch, su info@lunastorta.eu.

Se credete nell'importanza del talento e della sua coltivazione, il 4 febbraio 2018 al Teatro Valdocco (via Sassari 28d) arriva TEDxTorino, che ha la cooperazione come filo conduttore e che dà la parola a 13 personalità di talento, che racconteranno le loro battaglie di cooperazione in settori diversi come la cultura, l'economia, la solidarietà, la medicina o la moda e che spiegheranno con quali idee cambieranno il mondo. Tutte le info, per partecipare alla giornata, su www.tedxtorino.com.


Nessun commento:

Posta un commento