sabato 9 giugno 2018

Open House Torino 2018: 10 architetture da scoprire

È la prima volta che mi succede per una manifestazione e sono felice che mi sia successo con Open House Torino, di cui Rotta su Torino è media partner sin dalla prima edizione, con appassionato entusiasmo. In questi giorni, tra Facebook e il blog, varie persone mi hanno scritto chiedendomi consigli e idee fuori dai soliti percorsi, per un Open House Torino insolito. Ed è questa la cosa che mi piace di più: non rassicurazioni su architetture note e amate, ma curiosità per il mai visto. Bello, mi piace che Rotta su Torino sia seguito da persone alla ricerca di nuovi orizzonti!

Nella newsletter di Open House Torino devono aver pensato la stessa cosa e, dopo aver ricordato edifici noti e mediatici, hanno indicato, tra quelli che apriranno le porte oggi e domani (9-10 giugno 2018), quelli che sono un po' più fuori mano e che danno però soddisfazione. Tra i vari selezionati, ho scelto questi dieci che vi propongo. Vi ricordo prima alcune cose: per tutte le informazioni, schede e orari degli spazi aperti, il sito è www.openhousetorino.it (da lì potete anche scaricarvi la mappa con tutti gli spazi aperti e gli orari, in .pdf); l'hashtag da utilizzare nei social è #openhousetorino: non dimenticatelo, per creare una gallery indimenticabile su Instagram e per seguire gli aggiornamenti su Twitter; se siete iscritti a Telegram, questo è il profilo di OHT, che oggi e domani darà info e aggiornamenti. E adesso ecco 10 architetture da scoprire, spulciando a caso.

Cappella Anselmetti Chiesa del Gesù Redentore

Cappella Anselmetti (via Gaidano 75, apertura sabato 9 ore 14.30-18.30)
A Mirafiori, è tutto quello che rimane di una grande cascina settecentesca. La sua facciata barocca, sovrastata da un grande timpano triangolare, è attribuita al Vittone. All'interno la grande sorpresa: i suoi spazi sono stati restaurati per ospitare un laboratorio di storia e di storie frequentato dai bambini del quartiere, con grandi librerie lungo quella che fu la navata.

Chiesa del Gesù Redentore (piazza Giovanni XIII 26, apertura sabato 9 e domenica 10 ore 14-18)
A Mirafiori, a poca distanza dalla Cappella Anselmetti, questa chiesa colpisce per la sua originale volta in cemento armato: le sue sfaccettature triangolari rimandano immediatamente alle atmosfere della Cappella della Sindone, grazie anche all'uso morbido della luce. Per Open House Torino sarà presente Massimo Battaglio, l'architetto che ha curato il restauro.

Collegio Sacra Famiglia Scultura Fiori

Collegio della Sacra Famiglia (via Rosolino Pilo 24, apertura domenica 10 ore 10-19)
In Campidoglio, il Collegio Sacra Famiglia è composto dal corpo originario dell'antica Villa Santus, appartenuta alla famiglia Valperga Santus, che ospita gli uffici amministrativi scolastici, dalla dependance portineria all'ingresso e dal moderno edificio scolastico. Tutt'intorno un bel parco di alberi e fiori. Con OHT si entra nella Villa Santus e si scopre il fascino antico degli ambienti.

Scultura Fiori (via Rosolino Pilo 21, apertura domenica 10 ore 10-19)
Di fronte al Collegio della Sacra Famiglia, questo spazio originale e straordinario, tutto dedicato ai fiori. In una villetta di inizio Novecento e nel suo giardino, con tanto di serra per coltivare anche fiori tropicali, Scultura Fiori è un flower atelier, che propone un continuo rimando tra fiori veri e creazioni artistiche floreali, lasciando affascinati e stupiti.

Housing Giulia Casa per Tre

Housing Santa Giulia (via Cigna 14L, apertura sabato 9 ore 14-19)
Tra i diversi modi di abitare diffusisi in questi anni c'è il social housing, che offre alloggi a prezzi accessibili a chi li cerca temporaneamente. L'Housing Santa Giulia, nell'edificio dell'antico Rifugio per le donne di Giulia di Barolo, si distingue perché arricchisce i luoghi d'arte, con affreschi di David Tremlett, decorazioni di Massimo Barzagli, installazioni di Edoardo Tresogli.

Casa per tre (via Gandino 60/12, apertura sabato 9 ore 10-19)
Non troppo lontano dalla Scuola Vittorio Veneto, in un'area periferica e poco frequentata di Torino Nord, oltre corso Grosseto, la Casa per tre offre un'architettura curiosa, che cita gli elementi tipici di Torino, il bow-window caro al liberty e gli abbaini, che caratterizzano da sempre l'architettura del centro. L'interpretazione, però, è di gusto decisamente contemporaneo.

Bottega d'Erasmo 7/17

Bottega d'Erasmo (via Gaudenzio Ferraris 9, sabato 9 e domenica 10 ore 10-16)
Manifesto dell'architettura post-bellica a Torino, la Bottega d'Erasmo fu progettata dagli allora giovanissimi Roberto Gabetti e Aimaro Isola, rompendo con la tradizione del movimento moderno. Ha una struttura portante in calcestruzzo armato con mattoni piemontesi a vista per i muri esterni e pietra di Luserna per zoccolo, parapetti e bow window.

7/17 (via Belfiore 17, apertura sabato 9 ore 10-19, domenica 10 ore 14-19)
A San Salvario, dove un tempo c'era un locale per il rimessaggio dei cavalli, è stato ricavato un appartamento su tre livelli, approfittando della sua altezza. Dal soppalco che avvicina alle volte alla tavernetta con archi di mattoni, l'appartamento propone soluzioni innovative, dotate anche di grande suggestione, tra il passato e il presente.  

Ludoteca Il Paguro Scuola Chagall

Ludoteca il Paguro (via Oropa 48, apertura sabato 9 e domenica 10 ore 10-19)
Il Paguro è la ludoteca di Vanchiglietta, in uno spazio coloratissimo, concepito secondo le idee più avanzate di eco-sostenibilità; il tetto è verde, il piccolo giardino offre un orto, un frutteto, lavanda e roseto, tutto invita i bambini a sviluppare la loro creatività. Anche Open House Torino: sono stati preparati laboratori in cui i piccoli giocheranno con architettura e paesaggio

Scuola d'Infanzia Chagall (via Cecchi 2, apertura sabato 9 ore 10-14)
Costruita negli anni 70, segue i modelli pedagogici dell'epoca, per creare una scuola capace di stimolare la creatività, la partecipazione e l'avventura. L'edificio è composto da un semplice parallelepipedo e contiene al suo interno livelli differenziati, che consentono un rapporto visivo tra le varie aree di lavoro e di gioco.


Nessun commento:

Posta un commento