mercoledì 20 aprile 2016

Cosa fare a Torino nel ponte del 25 aprile 2016

Nel lungo ponte del 25 aprile 2016, Torino propone numerose attività ai torinesi e ai turisti. Alcune sono legate alla Festa della Liberazione, altre riguardano semplicemente il tempo libero.

Vediamo cosa fare a Torino il 25 aprile, pensando alla Liberazione. Alle ore 9.30, al Cimitero Monumentale, in corso Novara, corteo e deposizione delle corone ai Cippi, per ricordare i caduti per la libertà. Dalle ore 10 alle ore 17 ci sarà l'apertura straordinaria del rifugio antiaereo di Palazzo Civico. Alle ore 11, al Sacrario del Martinetto, in corso Svizzera angolo corso Appio Claudio, lo spettacolo Io sono partigiana, che ricorda il lavoro e la presenza delle donne, durante la Resistenza; l'ingresso è libero, info tel 011 01135451. Alle ore 16, ai Quartieri Militari, in corso Valdocco angolo via del Carmine, nell'ambito del Torino Jazz Festival, il Concerto Jazz della Liberazione, che celebra anche l'apertura del Polo del '900; nel pomeriggio concerto di Big Band Theory, con alcune letture sulla Liberazione a cura degli allievi della Scuola del Teatro Stabile di Torino; il Concerto Jazz della Liberazione proseguirà in piazza Castello alle ore 18, con lo spettacolo della MinAfric Orchestra con il quartetto vocale Faraualla. Alle ore 18.30, nella Biblioteca del Polo del '900, ai Quartieri Militari di corso Valdocco, ci sarà un incontro, Dialogo sulla democrazia, con Massimo Salvatori. Alle ore 20, infine, la tradizionale fiaccolata in centro, da piazza Arbarello a piazza Castello, con la partecipazione della banda del Corpo di Polizia Municipale della Città di Torino, per ricordare i caduti e celebrare la Libertà; alle ore 20.30, in piazza Castello, il Saluto delle Autorità.

In realtà Torino, città Medaglia d'oro al valor militare per la Resistenza, celebra la Liberazione per l'intera settimana. Vediamo allora gli eventi di questa Settimana della Liberazione. Il 22 aprile, alle ore 18, nei Quartieri Militari, in corso Valdocco angolo via del Carmine, verrà inaugurato il Polo del '900, che aprirà al pubblico con la mostra Lungo un secolo. Oppressioni e liberazioni nel Novecento. Realizzata grazie al contributo della Compagnia di San Paolo, la mostra analizza i grandi processi di cambiamento del Secolo Breve, facendo riferimento a quattro parole in contrapposizione, umani e macchine, le donne e gli uomini, i bianchi e gli altri, poteri e resistenze; ogni tema viene analizzato attraverso i linguaggi del video, del testo e del disegno. La mostra sarà aperta fino al 27 novembre 2016, l'orario di apertura è da martedì a domenica ore 10-18, giovedì ore 14-22. lunedì chiuso; il biglietto costa 5 euro, ridotto 3 euro, gratuito per possessori Abbonamento Musei, Torino Piemonte Card, under 18, studenti delle scuole di ogni ordine e grado.

Il Jazz della Liberazione, progetto del Torino Jazz Festival, ricorda il 25 aprile con una serie di concerti ad hoc; oltre alle iniziative del Giorno della Liberazione, già descritte, nel Cortile interno del Museo Diffiuso della Resistenza, in corso Valdocco 4/a, ci saranno due concerti alle ore 18, uno il 26 aprile, con il Riccardo Zegna Trio e il titolo Novecento: il primo secolo del jazz, e l'altro il 27 aprile, con lo stesso titolo e con il Porta Palace Collective – Avanguardie, un ensemble che conta tra le sue file lo storico maestro dell'avanguardia Giancarlo Schiaffini.

L'Archivio Nazionale Cinematografico per la Resistenza, presenta a Torino alcuni film di ieri e di oggi sulla Resistenza e sulla Liberazione. Nella Sala proiezioni del Museo Diffuso della Resistenza, in corso Valdocco 4/a, alle ore 17, verranno proiettati due film, il 21 aprile La ragazza di Bube e il 23 aprile Libera, amore mio! entrambi di Mauro Bolognini e con Claudia Cardinale; il 26 aprile, alle ore 21, al cinema Baretti (via Baretti 4), sarà presentato I giorni di Torino – 18 aprile-6 maggio 1945 di Pier Milanese, saranno presenti gli autori e i partigiani protagonisti del film.

Tutte le iniziative per celebrare la Festa della Liberazione e dintorni a Torino sono raccolte in una brochure in pdf, sul sito del Comune di Torino.

Il 25 aprile saranno eccezionalmente aperti i Musei Reali (Palazzo Reale, Armeria Reale, Galleria Sabauda, Museo d'Antichità). Apertura straordinaria anche per la Reggia di Venaria Reale, che, oltre ai consueti percorsi di visita nell'edificio e nei giardini, propone anche le mostre Il mondo di Steve McCurry Fatto in Italia. Dal Medioevo al Made in Italy. La Fondazione Sandretto Re Rebaudengo (via Modane 16), che ospita le mostre I see a darkness e Quarters, la prima personale italiana di Magali Reus, sarà aperta dalle ore 12 alle 19. Anche il Museo Accorsi-Onetto (via Po 55) sarà straordinariamente aperto, con orario consueto (ore 10-13 e 14-19); oltre alle collezioni permanenti, potrete visitare anche la mostra Spiritelli, amorini, genietti e cherubini.

Il 23 aprile, la Fondazione Torino Musei inaugurerà il Ponte della Liberazione con un'apertura straordinaria delle mostre dei suoi Musei, Palazzo Madama (Da Poussin agli Impressionisti. Tre secoli di pitturafrancese dall'Ermitage e Fashion. Moda e stile negli scatti di National Geographic), MAO (Bushi. Ninja e Samurai e Phulkari. Storie in-tessute dai villaggi del Punjab) e GAM (Braco Dimitrijević, Archivi 1 – Giovanni Anselmo e collezioni permanenti); l'apertura straordinaria sarà dalle ore 18.30 alle ore 23 e con ingresso a 1 euro.

Se cercate proposte originali per il ponte del 25 aprile, non dimenticate che il 22, 23, 24 aprile sono i primi giorni delle Invasioni Digitali, organizzate in tutto il Piemonte. Si tratta di 'invasioni' organizzate in monumenti e musei noti e meno noti per farli conoscere attraverso i social. A Torino, il 23 aprile alle ore 10, ci sarà un itinerario, Dal Monumentale ai Quartieri. La lotta di Liberazione, che seguirà i luoghi della Resistenza a Torino; ma ci sono anche 'invasioni' al Palazzo Gromo Losa di Biella (22 aprile, ore 15.30), al Castello di Cavour di Santena (24 aprile ore 10.30), ai Rifugi Antiaerei di Villar Perosa (24 aprile, ore 15.30). Qui trovate il calendario completo delle Invasioni Digitali in Piemonte e su cosa fare per partecipare.

Per tutta la settimana, dal 18 al 24 aprile, c'è Torino che legge, con numerose iniziative per promuovere la lettura; in particolare, il 23 aprile, ci saranno i Portici di carta, con le bancarelle dei librai sotto i portici di piazza San Carlo, incontri, passeggiate letterarie e letture in posti insoliti come la metropolitana, per ricordare la Giornata Mondiale del Libro e, in particolare, la catalana festa di San Jordi, in cui gli uomini regalano una rosa e le donne un libro. Qui gli eventi principali e il programma.

Dal 23 al 25 aprile, alle ore 10, al Museo Egizio, in via Accademia delle Scienze 6, dal 23 al 25 aprile, alle ore 10, i bambini e le famiglie potranno partecipare a una visita guidata, Una fame da oltretomba: menù per il corpo e per lo spirito, con cui i bambini impareranno a conoscere gli ingredienti più comuni sulle tavole degli Egizi e i prodotti più pregiati, riservati a dei e faraoni. La visita guidata costa 5 euro, sia per adulti che per bambini, da aggiungere al biglietto d'ingresso al Museo; la prenotazione è obbligatoria all'email info@museitorino.it oppure al numero di telefono 011 4406903, lun-ven ore 8.30-19, sab ore 9-13.

Post in progress: saranno inserite tutte le iniziative mano a mano che ne sarò a conoscenza.


Nessun commento:

Posta un commento