giovedì 22 dicembre 2016

Cosa fare a Natale e Santo Stefano a Torino: mostre, visite, tours

Quest'anno Natale capita di domenica, culmine di un lungo weekend. A Torino tante cose da fare, nel lungo weekend (ma occhio, domenica 25 dicembre la maggior parte dei Musei, comprese la Reggia di Venaria Reale e la Palazzina di Caccia di Stupinigi, saranno chiusi, per aprire poi straordinariamente a Santo Stefano, che cade di lunedì).

Vi segnalo, prima di tutti, l'appuntamento con il Villaggio di Natale, diventato in questi giorni un punto di riferimento per i bambini e per le famiglie. Non solo la visita alla Casa di Babbo Natale e al suo Villaggio, in piazza d'Armi, con lo street food e la musica, ma anche lo spettacolo, alle ore 21, Nati sotto la stella del circo, che sarà in scena dal 25 dicembre 2016 all'8 gennaio 2017, nello Chapiteau del Sogno di Natale (13 euro biglietto per adulti, 8 euro per i bambini); uno spettacolo di virtuosismi e acrobazie, "al ritmo incalzante della musica live". Il 24, 25 e 26 dicembre, nel Teatro delle Marionette, ci saranno tre spettacoli al giorno della compagnia Marionette Grilli, alle ore 11, Il Natale di Gianduja, alle ore 12.30 Gianduja e la farina magica (alle ore 15 il giorno di Natale), alle ore 15, Gianduja e la corona del Re (alle ore 16 il giorno di Natale). Il 25 dicembre è anche prevista una Panettonata, con l'esibizione dell'artista di strada Peppino Marabita.

Alla Casa del Teatro Ragazzi e Giovani, in corso Galileo Ferraris 266, arriva WOW! Tra Magia e Varietà, spettacolo sospeso tra nouveau cirque e illusionismo contemporaneo, per emozionare gli adulti e divertire i più piccoli. Dal 26 dicembre all'8 gennaio, gli spettacoli andranno in scena alle ore 21 (ma il 26 e 30 dicembre, il 1°, 6, 7 e 8 gennaio anche alle ore 17); biglietti a 18 euro, ridotto 12 euro (under 12, Soci Circolo Amici della Magia, Abbonati CTReG); tutte le info tel 011 19740280; sito web www.casateatroragazzi.it.

Tra i Musei aperti a Natale, c'è il Museo del Cinema, alla Mole Antonelliana: aperti anche l'ascensore della Mole e le mostre temporanee del Museo (non perdete quella dedicata a Gus van Sant!): gli orari di apertura sono 24 dicembre ore 9-18, 25 dicembre ore 11-20, 26 dicembre ore 9-20.

Tante mostre da visitare nel ponte di Natale. A Palazzo Chiablese (piazzetta Reale), la mostra Toulouse-Lautrec - La Belle Epoque sarà regolarmente aperta nei giorni di Natale e Santo Stefano; aperta nel pomeriggio di Natale, al Museo Nazionale dell'Automobile (corso Unità d'Italia 41), anche Giugiaro e il suo percorso, fascinosissima retrospettiva di uno dei nomi più prestigiosi del design italiano. Ai Musei Reali c'è Le meraviglie del mondo - Le collezioni di Carlo Emanuele I di Savoia (chiuso il giorno di Natale, aperto dalle ore 9 alle 14 il 26 dicembre); alla Fondazione Merz, in via Limone 24, c'è Wael Shawky. Al Araba Al Madfuna; lo stesso artista egiziano è protagonista della personale al Castello di Rivoli (sia la Fondazione Merz che il Castello sono chiusi a Natale); il 26 dicembre, al Castello di Rivoli, alle ore 11, 15 e 18, visite guidate alle mostre temporanee e, alle ore 16.30, una visita dedicata alla Residenza Sabauda, con approfondimento su Carlo Emanuele I, in occasione della mostra in corso ai Musei Reali. Il Museo Accorsi (via Po 55) sarà chiuso il 24 e 25 dicembre, ma eccezionalmente aperto il 26, con visite sia alla collezione permanente che alla mostra Carlo Pittara e la Scuola di Rivara.

La Fondazione Torino Musei propone mostre e visite guidate che le valorizzano, con un dettaglio da non dimenticare: a Natale saranno chiusi tutti i suoi Musei, Palazzo Madama, il MAO, la GAM e il Borgo Medievale; sabato 24 chiuderanno alle ore 14 e lunedì 26 saranno straordinariamente aperti. A Palazzo Madama potrete visitare le mostre Emanuele d'Azeglio, il Collezionismo come passione, Terra! I segreti della porcellana, Lo scrigno del Cardinale, Words and stars. Al MAO (via San Domenico 11), uno degli eventi più importanti, l'esposizione de La grande onda a largo di Kanagawa, di Katsuschika Hokusai, che chiude le celebrazioni per i 150 anni delle relazioni diplomatiche tra Italia e Giappone; la celebre stampa sarà esposta solo fino al 1° gennaio 2017; una visita guidata per apprezzarla nel suo contesto culturale: Stampe giapponesi al MAO. Da La grande onda di Hokusai al Teatro Kabuki della Scuola Utagawa (23 e 30 dicembre 2016, ore 16.30; prezzo 4 euro da aggiungere al biglietto d'ingresso, info e prenotazioni: 011-5211788 – prenotazioniftm@arteintorino.com); il 26 dicembre alle ore 16.30, la visita guidata I tesori dell'Asia Meridionale, l'arte della regione himalayana e dei Paesi islamici dell'Asia, tutte le info ai riferimenti già indicati); il Museo propone anche la mostra Le figure dei sogni. Marionette, burattini,ombre nel teatro orientale. Alla GAM (via Magenta 31), La passione secondo Carol Rama (visita guidata per singoli il 26 dicembre alle ore 16; prezzo 4 euro da aggiungere al biglietto d'ingresso, info e prenotazioni: 011-5211788 – prenotazioniftm@arteintorino.com); le altre mostre che si possono visitare nel Museo sono Dalle bombe al Museo: 1942-1959, Protoballa. La Torino del giovane Balla, Michelangelo Pistoletto e Renato Ferraro. Al Borgo Medievale, il 26 dicembre alle ore 16.30, ci saranno Franti e Garrone, due dei più celebri personaggi del libro Cuore di Edmondo De Amicis, con loro "un viaggio nel tempo all'interno del Borgo Medievale, ma anche, soprattutto, un viaggio introspettivo alla scoperta dei sentimenti e valori dell’animo umano" (8 euro per partecipante, info e prenotazioni 011 5211788).

In questi giorni di festa continuano anche i tours di Somewhere, che sono un modo originale di scoprire Torino. Torino Magica, l'itinerario tra enigmi massonici e simboli esoterici, si terrà il 23 e 26 dicembre (e anche il 5, 6 7 gennaio 2017), dalle ore 21 in piazza Statuto; Torino Sotterranea porterà nel piano di sotto della città, tra le gallerie del Settecento e le antiche cripte di una Torino inaspettata, il 28 dicembre e 7 gennaio, dalle ore 15.30 a Porta Susa; a Santo Stefano, per i bambini, ci sarà una visita speciale e divertente Una fiaba da Re a Palazzo Reale, che, con un mantello fatato permetterà di entrare nel magico mondo delle favole. Per le prenotazioni di visite e itinerari di Somewhere, tel 011 6680580 o www.somewhere.it.

E se amate le atmosfere calde e sabaude, approfittate di questi giorni di festa per assaporare le Merende Reali: nei caffè storici del centro e delle Residenze Reali (Palazzo Madama, Palazzo Reale, Castello di Rivoli, Reggia di Venaria), durante il weekend potrete provare i pasticcini e i bagnati del '700 e dell''800, realizzati secondo le ricette dei cuochi di corte e accompagnati da una tazza di cioccolata calda o da un bicerin (10 euro la Merenda dell'800, 12 euro quella del '700).


Nessun commento:

Posta un commento